info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005
  • it

Giurisprudenza, classe LMG-01

Storia del diritto pubblico romano

Informazioni

Anno accademico: 2021/2022

Periodo: I ANNO; II SEMESTRE

SSD: IUS/18

Crediti: 9 CFU

Scarica il programma

Prof.ssa Avv.ta Giuliana Barberi, Laurea in Giurisprudenza presso Ateneo Messinese nel 1989. Abilitazione all’esercizio della professione forense nel 1991. Patrocinante dinanzi alle Magistrature Superiori dal 2003 ed Europee dal 2013. Gia’ Presidente dei Giovani Avvocati distretto forense di Reggio Cal. nel 2007/09 e Presidente di Associazione Nazionale Forense, oggi Delegata Nazionale di Sezione e Presidente del Comitato pari opportunità Ordine forense Reggio Cal. Esperta nella materia umanistica di Storia del Diritto Romano della Facoltà di Giurisprudenza e di politiche comunitarie e Diritto dell’Unione Europea con conseguimento del relativo titolo di Europrogettista presso la Business School di Sole 24ore nel 2016. Già docente a contratto di Diritto dell’Unione Europea presso IUL Università e di Europrogettazione, Diritto Penale e Procedura Penale presso le due Universita’ di Reggio Calabria Mediterranea e Dante Alighieri. Ha insegnato ed insegna Europrogettazione per Fondazioni Forensi quali AIGA T. Bucciarelli. Formatore presso la Scuola Superiore della Magistratura e presso Associazioni forensi. Vice Procuratore On. presso la Procura della Repubblica di Messina dal 1995. Ricopre cariche istituzionali forensi consiliari ed in tema di pari opportunità presso il proprio Ordine distrettuale forense, regionali nel Direttivo di Rete CPO Ordini forensi della Calabria e nazionali presso il Consiglio Nazionale Forense quale Coordinatrice del Gruppo Fondi Europei dei CPO. Componente presso il CNF dell’Agorà dei Presidenti dei CPO Forensi Italiani. Avvocata esperta in Diritto di famiglia e Diritto Penale. Ha ricoperto cariche istituzionali apicali in CDA di Società partecipate e a controllo pubblico ed in quanto gestore dei piani operativi regionali per l’utilizzo dei fondi europei nella Regione Calabria. Già componente nel 2015 2015 della Commissione Lab Europa di Cassa Forense. Autrice di pubblicazioni e di numerose relazioni ed interventi istituzionali ed in tema di famiglia, pari opportunità ed europrogettazione.

Il programma avrà ad oggetto i temi dell’evoluzione storica del diritto pubblico romano.

Gli stessi argomenti verranno in particolare analizzati nei seguenti moduli:

  • Modulo 1 Lo studio del Diritto Romano. La monarchia e la formazione della Respublica
    • Origini dell’identità europea ed il loro portato formativo.
    • La monarchia.
    • Formazione e sviluppo della respublica.

 

  • Modulo 2Giurisprudenza Repubblicana. La Crisi della Respublica e l’avvento del Principato
    • Giurisprudenza repubblicana. forme del processo ed editto: tribunali delicta privata e crimina pubblica.
    • La crisi della respublica: l’impero e l’ellenismo; l’agonia della repubblica.

 

  • Modulo 3 – Successione Imperiale, il diritto e la giurisprudenza nel Principato. Cristo nell’Impero Romano
    • Il principato.
    • Produzione del diritto e giurisprudenza nel principato.
    • I Vangeli di Augusto e la via di Cristo nell’Impero Romano: alle “radici” pagane dell’Europa.

The program will focus on the themes of the historical evolution of roman public law.

the same topics will be analyzed in particular in the following modules:

  • I module
    • Origins of the european identity and their educational scope.
    • The monarchy.
    • Formation and development of the respublica.
  • II module
    • Republican jurisprudence. forms of the process and edited: private delicate courts and public crime.
    • The crisis of the republic: the empire and Hellenism, the agony of the republic.
  • III module
    • The principality.
    • Production of law and jurisprudence in the principality.
    • The gospels of Augustus and the way of Christon in the roman empire: the pagan “roots” of Europe.

L’insegnamento si propone di illustrare gli istituti fondamentali del diritto pubblico romano, nel quadro della tradizionale periodizzazione storica, basata sul succedersi delle diverse forme costituzionali dell’antica Roma (monarchia, repubblica, principato, dominato).

A. Conoscenza e comprensione

Conoscere ed usare la terminologia giuridica corretta e propria dei temi dell’evoluzione storica del diritto pubblico romano.

 

B. Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Conoscere i principi fondamentali che disciplinano gli istituti fondamentali del diritto pubblico romano, nel quadro della tradizionale periodizzazione storica.

 

C. Autonomia di giudizio

Distinguere gli istituti fondamentali del diritto pubblico romano delle diverse forme costituzionali dell’antica Roma.

 

D. Abilità comunicative

Saper utilizzare l’adeguato linguaggio tecnico-giuridico dei temi trattati.

 

E. Capacità di apprendimento

Capacità di compiere collegamenti recuperando le origini storiche dei diversi istituti moderni che verranno studiati in seguito.

A. Utilizzo di libri di testo avanzati, conoscenza di alcuni temi d’avanguardia nell’ambito della materia oggetto di studio.

Estratto elaborato dalla docente da P. Costabile –Temi dell’evoluzione storica del Diritto Pubblico Romano.

 

B. Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e per risolvere problemi nell’ambito della materia oggetto di studio. Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomia.

Capacità di sintesi e di coordinamento dei temi studiati in una visione dinamica del fenomeno giuridico.

Capacità di approfondire le conoscenze acquisite anche attraverso un confronto diretto con le principali fonti giuridiche e letterarie.

 

C. Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti.

Capacità di compiere collegamenti recuperando le radici storiche di diversi istituti moderni.

 

D. Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.
Apprendimento e uso dei concetti e del linguaggio tecnico giuridico.

DIDATTICA EROGATIVA

  • 9h di videolezioni registrate fruibili da piattaforma.
  • 3 incontri sincroni in piattaforma.
  • Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso.
  • 3 forum di approfondimento tematico (1 per modulo).
  • Possibilità di svolgere lavori di (e in) gruppo.
  • 3 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica in itinere).

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, slides del docente, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

  • Trattato messo a disposizione dalla Docente in pdf ed estratto da- Temi dell’evoluzione storica del Diritto Pubblico Romano da testo P. Costabile
  • Slides riprodotte in PPT elaborate e realizzate dalla Docente

L’accesso alla prova finale (esame) è subordinato allo svolgimento delle seguenti 3 e-tivity:

  • Etivity 1 – Magistrature repubblicane.
  • Etivity 2 – I vari tipi di reato nell’epoca repubblicana.
  • Etivity 3 – Le costituzioni Imperiali.

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sull’eventuale relazione finale presentata. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare, dominio del linguaggio specialistico.