info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005

Giurisprudenza, classe LMG-01

Storia del Diritto Medievale e Moderno

Informazioni

Anno accademico: 2020/2021

Periodo: I ANNO; II SEMESTRE

SSD: IUS/01

Crediti: 9 CFU

Scarica il programma

Nato a Roma il 23.10.1974

  • Avvocato del foro di Roma abilitato al patrocinio innanzi alla Suprema Corte di Cassazione ed alle altre Giurisdizioni Superiori.
  • Consulente nominato dal Tribunale Civile di Velletri in ambito di diritto fallimentare ed aziendale.
  • Consulente Legale presso il Ministero della Difesa.
  • Docente del Master di I livello/Corso di alta formazione “Esperto in servizi e politiche del lavoro” presso l’Università Telematica degli Studi – IUL.

Laure in Giurisprudenza – Tesi in Diritto Processuale Civile – “Le vicende del processo con cumulo di cause” – relatore Ch.mo Professor Giovanni Arieta.

INDICE E DEFINIZIONE DEI CONTENUTI

 

Modulo 1 – L’evoluzione del Diritto dal Tardo Impero all’Alto Medioevo

  • Il sistema giuridico e le fonti del Tardo Impero Romano
  • I regni Romano – Germanici e l’evolversi del diritto romano
  • Giustiniano e la grande opera di codificazione nell’Impero d’Oriente
  • L’importanza del Monachesimo
  • Il periodo Germanico: i Longobardi e i Franchi
  • Il Sacro Romano Impero
  • Il Feudo
  • Impero e Papato – il ruolo cruciale della Chiesa

Modulo 2 – mento giuridico nel Nuovo millennio

  • La nascita dei Comuni e la riemersione del diritto
  • Il Diritto romano e l’Università – la scuola dei Glossatori
  • Graziano e l’origine del Diritto Canonico
  • Lo “Ius Comune” Tardomedievale
  • La figura del Giurista
  • L’Umanesimo giuridico

 

Modulo 3 – La nascita degli Stati moderni e l’età contemporanea

  • La crisi all’interno della Chiesa – Riforma protestante e conciliarismo
  • Le grandi monarchie europee verso lo Stato moderno
  • La situazione degli Stati italiani
  • Diritto e stato di natura
  • Illuminismo Giuridico
  • Rivoluzioni e codificazioni
  • Il Codice Napoleonico
  • I Codici italiani preunitari
  • Lo Statuto Albertino
  • Interventi legislativi durante il fascismo
  • La Costituente

The course of studies on History of Medieval and Modern Law aims at providing the student with the necessary tools to fully grasp the Historical Evolution of Law, starting from the  Middle Ages upto the contemporary age.

Teaching therefore aims to provide an overview of European Legal History.

It allows the student to learn about the current legal Institutions in the best possible way by retracing its origins.

Il corso di studi in Storia del Diritto Medievale e Moderno ha come obiettivo quello di fornire al corsista gli strumenti necessari per poter cogliere appieno l’evoluzione storica del diritto, delle scienze giuridiche nonché delle principali istituzioni politiche che hanno contraddistinto la civiltà europea, partendo dall’ età Alto medievale sino  a giungere all’età contemporanea.

L’insegnamento, pertanto, si prefissa di fornire una visione d’insieme della storia giuridica europea, consentendo al corsista, che si approccia al mondo del diritto, di poter apprendere al meglio gli attuali istituti giuridici ripercorrendone le origini.

A. Conoscenza e comprensione

Gli studenti al termine del corso:

  • avranno acquisito le competenze necessarie volte a comprendere l’evoluzione delle fonti del diritto e della scienza giuridica, a identificare e discernere le diverse epoche trattate nonché gli istituti giuridici più rilevanti della storia del diritto europeo, dall’età medievale sino all’età contemporanea;
  • saranno in grado di comprendere la reale portata del diritto come fenomeno culturale e sociale;
  • sapranno individuare, attraverso lo studio dell’origini e lo sviluppo del fenomeno giuridico, l’eterogeneo quadro delle fonti del diritto, interfacciandosi, inoltre, ad ordinamenti di una pluralità di paesi che gli consentirà di acquisire una preparazione anche comparatistica;
  • avranno acquisito un linguaggio tecnico giuridico appropriato.

 

B. Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Lo studente, attraverso lo studio dell’evoluzione storica del diritto nel corso dei secoli, saprà ricostruire l’origine dei principali istituti giuridici, riconoscere e applicare norme giuridiche appartenenti anche a diversi ordinamenti.

 C. Autonomia di giudizio

Il corso di studi mira a sviluppare nello studente un’analisi critica e attenta riguardo l’evoluzione storica del diritto, permettendo di compiere riflessioni ed interpretazioni circa la sua trasformazione nelle diverse epoche storiche trattate.

D. Abilità comunicative

L’Insegnamento permetterà di acquisire familiarità con il linguaggio tecnico giuridico.

E. Capacità di apprendimento

Le capacità di apprendimento ottenute permetteranno agli studenti di poter affrontare al meglio il percorso formativo previsto dal piano di studi.

RISULTATI ATTESI

A. Utilizzo di libri di testo avanzati, conoscenza di alcuni temid’avanguardia nell’ambito della materia oggetto di studio.

  • Presuppone la conoscenza di nozioni storiche scolastiche basilari.

 

B. Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e per risolvere problemi nell’ambito della materia oggetto di studio. Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomia.

–   Approccio allo studio dell’evoluzione storica del diritto

 

C. Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti.

  • Capacità di esporre, mediante l’utilizzo di un linguaggio tecnico giuridico adeguato, le nozioni apprese durante il corso di studi.

 

D. Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

DIDATTICA EROGATIVA

  • 9 h di video lezioni registrate fruibili da piattaforma;
  • 6 incontri sincroni in piattaforma;
  • Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso;
  • 3 forum di approfondimento tematico (1 per modulo);
  • 3 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica in itinere).

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli e slide del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

  • Gian Savino Pene Vidari, Storia del Diritto – in età medievale e moderna, 2019
  • Gian Savino Pene Vidari , Storia del Diritto – in età contemporanea – 2019

In alternativa

  • Mario Ascheri, Introduzione Storica al Diritto Medievale, 2007
  • Mario Ascheri, Introduzione Storica al Diritto Moderno e contemporaneo, 2008

Le modalità delle verifiche in itinere verranno descritte e specificate dal docente durante il corso.

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sull’eventuale relazione finale presentata. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare, dominio del linguaggio specialistico.