info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005

Scienze psicologiche delle risorse umane, delle organizzazioni e delle imprese, classe L-24

Psicologia Dinamica

Informazioni

Anno accademico: 2021/2022

Periodo: III ANNO; I SEMESTRE

SSD: M-PSI/07

Crediti: 6 CFU

Scarica il programma

Dottore in Filosofia, ricercatrice presso il Laboratorio Multidisciplinare delle Relazioni di Cura  dell’ Università degli Studi di Firenze, docente in numerosi corsi rivolti a studenti di medicina, fisioterapia, scienze infermieristiche, psicologia sul tema delle relazioni di cura.Da oltre dieci anni è Cultore della materia del corso di Psicodinamica dei gruppi dell’Università degli Studi di Firenze. E’ Presidente della Sezione  Il pupazzo di garza dell’ Associazione Lapo APS. Ha coordinato numerose ricerche fenomenologico-ermeneutiche in ambito ospedaliero, del volontariato ed educativo. E’autrice di libri adottati in corsi universitari. Ha prodotto articoli su riviste nazionali e internazionali. E’ membro della Società Scientifica BIOM.

INDICE E DEFINIZIONE DEI CONTENUTI

 

L’insegnamento di psicologia dinamica a ffronterà i seguenti contenuti:

Modulo 1 – Introduzione alla psicologia dinamica

  • Introduzione al pensiero freudiano.
  • Freud e il Caso del piccolo Hans.
  • Freud e il modello strutturale dell’apparato psichico.
  • Freud: “Lutto e melanconia” e pulsione di morte.
  • Introduzione al pensiero di Carl Gustav Jung.
  • Avvicinarsi al pensiero di Melanie Klein.
  • Introduzione al pensiero di Donald Winnicott.
  • Introduzione alla teoria dell’attaccamento di John Bowlby.

Modulo 2 – Introduzione alla psicodinamica dei gruppi

  • Freud e la psicodinamica dei gruppi.
  • Bion e “il gruppo di lavoro”.
  • Il metodo fenomenologico ermeneutico e le istituzioni.
  • La psicodinamica dei gruppi all’interno del contesto ospedaliero.
  • Psicodinamica dei gruppi e volontariato.
  • La psicodinamica dei gruppi nel mondo educativo.

A critical review of the historical, epistemologic, and clinical developments of the discipline is provided in order to illustrate the foundations of the dynamic paradigm. Attention is devoted to the bond between teorical and conceptual assumptions and methodologic and technical implications for the dynamic psychologist.

L’insegnamento ha l’obiettivo di favorire:

  • Conoscenza e capacità di comprensione. Fornire conoscenze basilari relative all’approccio psicodinamico.
  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate. Fornire conoscenze di modelli di orientamento psicodinamico per l’intervento e la ricerca nei contesti clinici.
  • Autonomia di giudizio. Favorire lo sviluppo di capacità autoriflessive e autonomia di giudizio attraverso un accompagnamento alla lettura individuale e in gruppo di testi classici e di esempi di ricerche e interventi.
  • Abilità comunicative. Favorire la capacità di esplicitare le competenze psicologiche acquisite inerenti al ruolo professionale.
  • Capacità di apprendere. Sviluppare un’apertura al contatto e una iniziale sensibilità a cogliere i fenomeni psicodinamici nel contesto di esperienze formative mirate.

A. Conoscenza e comprensione

Conoscere i presupposti teorice del modello psicoanalitico freudiano.

Conoscere i presupposti teorici del modello psicoanalitico junghiano.

Conoscere gli elementi principali del modello psicanalitico proposto da Melanie Klein.

Conoscere gli elementi fondanti della teoria dell’attaccamento di John Bowlby.

Conoscere il metodo fenomenologico ermeneutico.

Comprende il Caso del Piccolo Hans.

Comprendere il concetto di lutto e il concetto di melanconia in Freud.

 

B. Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Saper applicare i presupposti teorici del metodo fenomenologico-ermeneutico all’interno dei vari contesti istituzionali.

 

C. Autonomia di giudizio

Lo studente sarà in grado di saper scegliere il metodo più idoneo da applicare nei vari contesti.

 

D. Abilità comunicative

Lo studente saprà comunicare sia in forma orale che scritta utilizzando il linguaggio scientifico appropriato.

 

E. Capacità di apprendimento

Lo studente sarà in grado di approfondire in autonomia le teorie dell’azione del modello psicoanalitico della mente.

RISULTATI ATTESI

 

A. Utilizzo di libri di testo avanzati, conoscenza di alcuni temi d’avanguardia nell’ambito della psicologia dinamica e della psicodinamica dei gruppi.

 

B. Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e per risolvere problemi nell’ambito della psicologia dinamica all’interno delle istituzioni. Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomia.

 

C. Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti.

 

D. Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia nell’ambito delle discipline psicologiche e sociali.

DIDATTICA EROGATIVA

  • 4h di videolezioni registrate fruibili da piattaforma.
  • 2 incontri sincroni in piattaforma.
  • Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso;
  • 2 forum di approfondimento tematico (1 per modulo);
  • Possibilità di svolgere lavori di (e in) gruppo.
  • 2 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica in itinere).

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli e slide del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

  • Tringali, Amato, Borgogni (2021) Esperienze dal lockdown: i vissuti di un gruppo di neolaureati in psicologia durante la pandemia da Covid-19, Gfpress Editore
  • Lauro Grotto, Papini, Tringali (2014) I tumori cerebrali infantili: relazioni di cura Maggioli Editore
  • Per rispondere in maniera flessibile alle specifiche esigenze di ogni singolo studente, il docente si riserva la possibilità di consigliare letture alternative o aggiuntive durante le lezioni e agli studenti che ne faranno richiesta.

L’accesso alla prova finale (esame) è subordinato allo svolgimento delle seguenti 2 e-tivity:

  • E-tivity 1 – Lo studente è invitato a leggere il testo Esperienze dal lockdown: i vissuti di un gruppo di neolaureati in psicologia durante la pandemia da Covid-19 e a elaborare una relazione di 2 paginie che invierà per posta elettronica alla docente, in cui illustrerà i sentimenti provati durante la lettura del libro
  • E-tivity 2 – Lo studente è invitato a leggere il testo I tumori cerebrali infantili: relazioni di cura e a elaborare una relazione di 2 paginie che invierà per posta elettronica alla docente, in cui illustrerà i vissuti esperiti durante la lettura del libro.

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sull’eventuale relazione finale presentata. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare, dominio del linguaggio specialistico.