info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005

Psicologia della personalità e delle differenze individuali

Informazioni

Anno accademico:

Anno accademico:

SSD: M-PSI/01

Crediti: 6 CFU

Scarica il programma

Gian Paolo Mazzoni è psicologo, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale (CBT) ed EMDR. Svolge l’attività di terapeuta accreditato EABCT (Società Europea di CBT) nonché didatta SITCC e supervisore Europeo EMDR presso il corso quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia CBT di Firenze e Modena. Laureato presso l’Università degli Studi di Firenze nel Luglio 2007, si è formato sulla Psicodiagnostica Psicodinamica all’Università di Padova con il gruppo di ricerca della Prof. ssa Adriana Liss. Dal 2007 al 2010 ha svolto il ruolo di assistente universitario del Corso di Laurea in Psicologia dell’Università degli studi di Firenze con la Prof.ssa Teresa Lorito.

Successivamente si è formato presso la scuola di specializzazione in Psicoterapia “Studi Cognitivi” di Firenze, conseguendo il diploma con lode. Ha inoltre ricoperto il ruolo di Co-responsabile dell’Unità per il Trattamento del Disturbo Ossessivo-Compulsivo alla Casa di Cura Neuropsichiatrica “Poggio Sereno” di Firenze.

 

Ha svolto numerose esperienze di formazione all’estero come l’Advance Training Course sulla Rational Emotive Behavioral Therapy presso Albert Ellis Institute of New York nel 2015. Ha inoltre trascorso un periodo di formazione sul Disturbo da Stress Post Traumatico e il Disturbo Ossessivo con la Prof. ssa Edna Foa al Dipartimento di Psichiatria dell’Università di Philadelphia, in Israele presso il Trauma Center di Telavive e presso l’Unità per i Disturbi Dissociativi presso dell’University Bheavioral Healt di Denton (Texas) in USA con Prof. Colin Ross.

L’insegnamento è organizzato in due moduli durante i quali si intende fornire una panoramica sui principali temi di ricerca e di applicazione allo sviluppo della personalità e alle differenze individuali.

Di seguito si dettaglia il programma dei due moduli:

  • Modulo 1 – Teorie e strumenti di valutazione della personalità

In questo modulo s’intende presentare i principali orientamenti teorici, fornendo altresì un quadro degli sviluppi storici della disciplina. Si propone infatti di introdurre lo studente alle principali teorie della personalità e delle differenze individuali, con particolare riferimento ai seguenti temi: – La teoria dei tratti – Comportamentismo – Basi fisiologiche della personalità e delle differenze individuali – Freud e gli approcci psicodinamici – La prospettiva umanistica di Rogers – La teoria cognitivo-sociale di Bandura – L’approccio cognitivo allo studio della personalità, mediante la teoria di G. Liotti di G. Kelly alla luce delle più recenti ricerche sugli stili di attaccamento – Identificare i punti di forza e le criticità di ciascuna prospettiva e cogliere le aree di sovrapposizione e le peculiarità delle diverse prospettive teoriche, sia dal punto di vista contenutistico che metodologico – Stili di personalità e aspetti clinici – La personalità nei processi di selezione del personale, di counseling e nel colloquio di valutazione clinico e giuridico. Saranno inoltre presentati test e strumenti di valutazione della personalità con particolare attenzione al loro utilizzo in vari contesti applicativi.

 

  • Modulo 2 – Fattori di rischio e di protezione nello sviluppo della personalità

Questo modulo affronta il tema delle differenze di personalità nel corso    dell’arco della vita, alla luce dei fattori di rischio e di risorsa dello sviluppo dell’individuo, in relazione ai momenti di crisi e di transizione nelle diverse fasi di transizione. Verrà fatto particolare riferimento ai seguenti temi: traumi psicologici come fattore di rischio nello sviluppo del sé – il percorso di sviluppo dell’attaccamento e lo sviluppo traumatico – Adverse Child Experience: possibili esiti psicologici e psicopatologi delle peggiori esperienze di vita infantili – la stabilità e il cambiamento della personalità. La comprensione e la valutazione della personalità nei contesti di selezione del personale e nei setting clinici, alla luce della storia di vita del soggetto.

This course is an introduction to the study of personality. The (basic) notions of the theoretical explanations for understanding personality development will be provided and several theories will be explored. During the course, how personality is assessed will be investigated.

The focus will be on approaches that psychology has developed for understanding personality and on applications for organizational processes. Learning the assessment tools of individual differences in the analysis of personality and life history events will be also exanimated on the course. 

Il corso intende presentare i principali orientamenti teorici, le tematiche e le strategie di ricerca sviluppati nell’ambito della psicologia della personalità e delle differenze individuali, fornendo altresì uno sguardo allo sviluppo evolutivo della personalità per comprendere gli elementi fondamentali di carattere strutturale, gli aspetti processuali e le dinamiche dello sviluppo. Inoltre, il corso intende delineare esempi di strumenti per l’approfondimento e l’indagine della personalità contestualizzati ai vari ambiti in cui la figura dello psicologo si trova a operare.

A. Conoscenza e comprensione:

  • approfondire le tematiche principali e gli approcci teorici nella psicologia della personalità e delle differenze individuali;
  • abilitarsi alla riflessione critica sulle diverse prospettive di analisi della personalità;
  • proporre possibili tecniche e strumenti di valutazione della personalità, delle relazioni interpersonali e della storia di vita degli individui.

B. Conoscenza e capacità di comprensione applicate:

  • riconoscere i fattori di personalità e gli episodi di vita implicati nel funzionamento globale dell’individuo;
  • approfondire l’utilizzo di strumenti di valutazione della personalità e delle relazioni interpersonali.

C. Autonomia di giudizio:

  • capacità di lettura e di riflessione critica e operativa di elementi base dei profili di personalità e delle relazioni interpersonali nel corso dello sviluppo;
  • esercitarsi nell’applicazione dei contenuti teorici appresi durante il corso per lo studio di un caso.

D. Abilità comunicative:

  • chiarezza e sinteticità nella definizione dei contenutistorici, teorici e applicativi approfonditi attraverso le ore di corso, le letture consigliate ed i progetti proposti.

E. Capacità di apprendimento:

  • approfondimento di contenuti e strumenti di lettura della personalità e delle differenze individuali nei vari contesti in cui lo psicologo si trova ad operare.

RISULTATI ATTESI

A. Utilizzo di libri di testo avanzati e dei materiali forniti e la partecipazione alle 2 e-tivity proposte, conoscenza di alcuni temi d’avanguardia nell’ambito della disciplina della psicologia della personalità e delle differenze individuali.

B. Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e per risolvere problemi nell’ambito dell’ambito di studio e di indagine della personalità e delle differenze individuali. Capacità di raccogliere e interpretare i dati raccolti e osservati utili a determinare valutazioni e giudizi in autonomia.

C. Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non, relativi alle tematiche e agli strumenti nell’ambito dello studio della personalità e delle differenze individuali

D. Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia, relative alle tematiche connesse per lo studio della personalità ai vari contesti applicativi.

DIDATTICA EROGATIVA

  • 4h di videolezioni registrate fruibili da piattaforma;
  • 2 incontri sincroni in piattaforma;
  • podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso;
  • 2 forum di approfondimento tematico (1 per modulo);
  • Possibilità di svolgere lavori di (e in) gruppo.
  • 2 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica in itinere).

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli e slide del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

Testi di Base:

  1. Psicologia della personalità. Prospettive teoriche, strumenti e contesti applicativi, S.Carver, M.F.Scheier, M.Giampietro, P.Iannello, Pearson Education, 2019 (II edizione).
  2. Sviluppi Traumatici, G.Liotti e B.Farina, Rafaello Cortina Editore, 2011

 

Testi di approfondimento:

  1. La dimensione interpersonale della coscienza, G.Liotti, Carocci, 2005
  2. L’indagine della personalità, M. Armezzani, Carocici, 2007
  3. 16PF-5, R.B. Cattell, A. K. Cattell e H.P. Cattell, Giunti, 2001
  4. L’arco della vita, M. Rutter e M. Rutter, 1995

L’accesso alla prova finale (esame) è subordinato allo svolgimento delle seguenti 2 e-tivity:

 

  1. E-tivity 1: alla luce della possibile integrazione tra le diverse teorie, si chiede allo studente di ipotizzare e delineare un ipotetico profilo di personalità congruente con uno specifico contesto (di selezione, clinico o giuridico) (viene richiesto un elaborato individuale)

 

  1. E-tivity 2: si chiede allo studente di intervistare 3 diverse persone a scelta libera chiedendo ai soggetti di completare una lista comprendente i 10 episodi più significativi (in senso positivo e negativo) della propria vita. Si richiede un commento complessivo ed una lettura critica sui dati reperiti alla luce del materiale teorico appreso dai contenuti del corso e dai materiali forniti dal docente durante il semestre (viene richiesto un elaborato da svolgersi individualmente o in gruppo a seconda della preferenza del singolo studente)

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sull’eventuale relazione finale presentata. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare, dominio del linguaggio specialistico.