info@iuline.it / 055 0380900

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005
  • it

Scienze psicologiche delle risorse umane, delle organizzazioni e delle imprese, classe L-24

Psicologia dei Gruppi, Management e Leadership

Informazioni

Anno accademico: 2023/2024

Periodo: II ANNO - I SEMESTRE

SSD: M-PSI/05

Crediti: 9 CFU

Scarica il programma

Andrea Alberini è psicologo – psicoterapeuta ad orientamento strategico breve, Direttore della Croce Rossa comitato di Reggio Emilia e formatore competenze trasversali.

È autore del libro: Verso il benessere e delle Linee guida stress lavoro correlato per le cooperative (dopo aver partecipato alla redazione delle linee guida nazionali).

L’insegnamento è costituto da 2 moduli che affrontano i seguenti argomenti.

  • Modulo 1 – La psicologia dei gruppi
    • 1° Unità: L’approccio dell’Identità
    • 2° Unità: I processi decisionali nei gruppi
    • 3° Unità: La negoziazione tra i gruppi e la gestione dei conflitti
  • Modulo 2 – La psicologia delle organizzazioni
    • 1° Unità: La produttività e la performance di
    • 2° Unità: La psicologia delle organizzazioni e della leadership.
    • 3° Unità: Lo stress sul lavoro
    • 4° Unità: Fare ricerca in Psicologia Sociale.

The course of “Group Psychology, Management, and Leadership” aims to provide a deepen knowledge of the Psychology of the Workplacem and the Organization, addressing relevant issues such as: group processes, leadership, Intra-group and Inter-group relations, conflict management, negotiation and decision-making processes.

The course offers a look at a recent scientific and methodological developments of Work and Organizational Psychology. Particularly, the course follows the perspective of the Social Identity Theory, one of the most relevant approach to understand and to analyze the social processes.

  • Modulo 1 – La psicologia dei gruppi

L’insegnamento di Psicologia dei Gruppi, Management, e Leadership ha l’obiettivo di favorire l’acquisizione di conoscenze teoriche, metodologiche e tecniche relative alla Psicologia dei gruppi.

Più precisamente l’insegnamento intende fornire una visione generale sui processi di gruppi, della leadership considerando la prospettiva della Teoria dell’Identità Sociale.

Oltre agli aspetti teorici le lezioni avranno esempi concreti per dare le competenze necessarie all’applicazione nei contesti lavorativi che si sviluppano in particolar modo nel secondo modulo.

  • Modulo 2 – La psicologia delle organizzazioni

Il corso intende proporre i principi di base per leggere criticamente i fenomeni sociali organizzativi sia per promuovere interventi diretti sia per progettare attività di ricerca.

Il corso intende dare la capacità di lettura di contesti sociali moderni per intervenire sugli stessi con l’obiettivo di migliorare la definizione di ruoli, competenze, processi, dinamiche comunicative e sociali all’interno di un ambiente fluido.

In particolar modo verranno affrontati temi del contesto contemporaneo fra i quali l’utilizzo dei moderni mezzi di comunicazione e come sfruttarli per raggiungere gli obiettivi.

Lo studente dovrà conoscere ed applicare le teorie di riferimento della Psicologia Sociale dei Gruppi (approccio della Teoria dell’Identità sociale, processi decisionali di gruppo, negoziazione tra gruppi e gestione dei conflitti e produttività e performance di gruppo).

Su tali basi lo studente dovrà essere in grado di comprendere i bisogni organizzativi specifici, le dinamiche intra-gruppo e inter- gruppi, vari modelli di leadership, sviluppando un pensiero critico sulle differenti metodologie e teorie presenti su tali argomenti.

A. Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e per risolvere problemi nell’ambito della materia oggetto di studio. Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi in autonomia.

B. Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori non specialisti.

C. Capacità di approfondire ed applicare con un alto grado di autonomia.

DIDATTICA EROGATIVA

  • 5h 30’ di videolezioni registrate fruibili nell’ambiente eLearning;
  • 3 web lessons in modalità sincrona di 1h e 30’ ciascuna fruibili

nell’ambiente eLearning;

  • podcast di tutte le video lezioni

 

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso;
  • 6 post di approfondimento tematico nei 2 forum disciplinari;
  • 4 web conference incontri in modalità sincrona con il tutor di 1h e 30’ ciascuna (2 incontri per modulo), fruibili nell’ambiente eLearning;
  • 2 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità diverifica in itinere).

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli e slide del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

  • Haslam A (2015). Psicologia delle Organizzazioni. Edizione italiana a cura di Cortini, M & Pagliaro, S. Maggioli Editore, Santarcangelo di Romagna (RN).
  • In aggiunta il materiale messo a disposizione del docente.

L’accesso alla prova finale (esame) è subordinato allo svolgimento delle seguenti 2 e-tivity:

  • Etivity 1 – Approfondimento pratico

Ognuno dovrà svolgere un lavoro volto ad applicare le competenze di lettura delle dinamiche sociali di gruppo in un caso pratico. La valutazione avverrà in base alla capacità di leggere il contesto e con flessibilità applicare quanto appreso verrà valutato in modo particolarmente il collegamento con autori e teorie di riferimento scientifiche.

  • Etivity 2 – Autovalutazione

Gli studenti verranno invitati a partecipare ad una attività di autovalutazione sugli argomenti approfonditi durante le attività di didattica erogativa e integrativa. La valutazione avverrà sulla capacità critica di auto analisi in ottica di life long learning e dalla capacità di collegare quanto emerso rispetto al proprio personale percorso in ottica di sense making e di reale applicazione di quanto imparato.

 

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sull’esito delle e-tivity proposte. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, capacità di applicazione a contesti pratici.