info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005

Neuropsicologia cognitivo-motoria della prima infanzia

Informazioni

Periodo: III ANNO; II SEMESTRE

SSD: MED/39

Crediti: 6 CFU

Scarica il programma

Attività clinica
Diagnosi neuropsicologica nelle patologie neurologiche, genetiche e metaboliche; diagnosi di disturbi specifici di apprendimento; indagine sui profili cognitivo-comportamentali delle epilessie; sviluppo e verifica longitudinale dei protocolli neuropsicologici per la chirurgia delle epilessie; profilo di sviluppo cognitivo; plusdotazione cognitiva; consulenza per i percorsi riabilitativi, didattici e psicologici.
Attività didattica
Formazione a Master universitari di I e II livello sulle teorie e le applicazioni della neuropsicologia dell’età evolutiva; docente a contratto (fino al 2014) di neuropsicologia clinica e Valutazioni testistiche in relazione all’età alla Scuola di Specializzazione in Neuropsichiatra Infantile, Facoltà di Medicina, Università di Firenze Pubblicazioni scientifiche (selezione)
– Marini C, Romoli M, Parrini E, Costa C, Mei D, Mari F, Parmeggiani L, Procopio E, Metitieri T, Cellini E, Virdò V, De Vita D, Gentile M, Prontera P, Calabresi P, Guerrini R. Clinical features and outcome of 6 new patients carrying de novo KCNB1 gene mutations. Neurology Genetics, 2017 Dec 11;3(6): e206
– Sibilia V, Barba C, Metitieri T, Michelini G, Giordano F, Genitori L, Guerrini R. Cognitive outcome after epilepsy surgery in children: A controlled longitudinal study. Epilepsy Behav. 2017 Jun 9;73:23-30
– Viggiano MP, Giovannelli F, Giganti F, Rossi A, Metitieri T, Rebai M, Guerrini R, Cincotta M. Age-related differences in audiovisual interactions of semantically different stimuli. Developmental Psychology, Nov 28, 2016; http://dx.doi.org/10.1037/dev0000256
– Metitieri T, Barba C, Pellacani S, Viggiano MP, Guerrini R. Making Memories: the development of long-term visual knowledge in children with visual agnosia Neural Plasticity, 2013; 2013:306432. doi: 10.1155/2013/306432. Epub 2013 Nov 10
– Brancati C, Barba C, Metitieri T, Pellacani S, Viggiano MP, Guerrini R. Impaired object identification in idiopathic childhood occipital epilepsy. Epilepsia, 2012; 53(4):686-694

La neuropsicologia dell’età evolutiva, attraverso l’integrazione dei modelli di sviluppo del sistema nervoso centrale, delle tecniche di osservazione clinica e di esame standardizzato e facendo riferimento ai criteri diagnostici condivisi dalla comunità scientifica identifica i disordini cognitivi e motori, fornisce le indicazioni riabilitative e pianifica il monitoraggio longitudinale. La conoscenza di tali processi permette ai professionisti dei servizi per l’infanzia di sviluppare le strategie comunicative più efficaci e le competenze per promuovere l’integrazione, contribuendo al percorso riabilitativo.

Modulo 1: Introduzione alla neuropsicologia dello sviluppo e agli strumenti di valutazione
Modulo 2: L’intervento riabilitativo in neuropsicologia dello sviluppo: indicazioni teoriche e casi clinici

Developmental neuropsychology, through the integration of models of neural development, clinical observation and standardized assessment, and with reference to the diagnostic criteria shared by the scientific community, identifies the cognitive and motor disorders, provides the rehabilitative indications, and plans for longitudinal monitoring. The knowledge of these processes allows childcare professionals to develop the most effective communication strategies and skills to promote integration, contributing to the rehabilitation process.

  • Fornire le conoscenze di base sui disturbi neuropsicologici dello sviluppo nelle diverse manifestazioni cognitive, motorie e comportamentali.
  • Presentare i principali strumenti per la diagnosi in neuropsicologia dello sviluppo e i principali interventi di riabilitazione precoce dei disordini dello sviluppo.
  • Promuovere le abilità comunicative e relazionali per interagire con i bambini con disordini dello sviluppo cognitivo, motorio e comportamentale.

A. Conoscenza e capacità di comprensione applicate

B. Apprendimento specialistico

C. Abilità comunicative e relazionali

A. Utilizzo e selezione critica delle risorse bibliografiche tradizionali e digitali.

B. Sviluppo di competenze adeguate a interpretare le informazioni specialistiche. Applicazione delle nuove competenze alla gestione dei casi clinici.

C. Abilità di comunicare informazioni, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti.

D. Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

Gli studenti saranno guidati a organizzare il proprio studio e la ricerca autonoma di approfondimenti.

DIDATTICA EROGATIVA:

  • N.4 videolezioni registrate fruibili da piattaforma
  • N. 2 incontri sincroni in piattaforma
  • Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso;
  • 2 forum di approfondimento tematico (1 per modulo);
  • 2 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verificain itinere).

AUTOAPPRENDIMENTO
Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: articoli e slide del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

Vicari, Stefano; Caselli, Maria Cristina, Neuropsicologia dell’età evolutiva. Bologna: Il Mulino, 2017 (una selezione di capitoli)

L’accesso alla prova finale (esame) è subordinato allo svolgimento delle seguenti 1 e-tivity:

  • n.1 relazione e n.1 mappa concettuale sui temi del corso

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sulle relazioni presentate. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare.