info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005

Comunicazione innovativa, multimediale e digitale, classe L-20

Metodi di ricerca per la comunicazione

Informazioni

Anno accademico: 2021/2022

Periodo: II ANNO; I SEMESTRE

SSD: SPS/08

Crediti: 9 CFU

Scarica il programma

Dirigente di ricerca presso Indire dal 2012, dove si occupa coordinare le attività di ricerca sui processi d’innovazione del sistema scolastico. Già responsabile dell’Area Comunicazione dell’Ente dal 2003 al 2012. Ha una formazione nell’ambito delle Scienze sociali e, nel corso della sua carriera professionale, ha potuto approfondire i temi legati alla comunicazione istituzionale, alla comunicazione organizzativa e quella generativa. Ha affinato le proprie competenze nell’area della comunicazione e dei nuovi media collaborando al Centro di ricerca dell’ateneo fiorentino – Laboratorio di strategia della Comunicazione – CSL dell’Università degli studi di Firenze e con aziende dedicate all’editoria tradizionale e digitale.

Tra le numerose docenze si ricorda quella sull’insegnamento di Strategie e tecniche di Sceneggiatura Multimediale nel Corso di Laurea Magistrale “Teorie della Comunicazione” (SPS/08) per gli anni accademici 2009-2010 e 2010-2011.

Il corso è organizzato in 3 moduli che affrontano le seguenti tematiche:

 

  • Modulo 1 – Elementi di base della ricerca sociale. Definizioni, strumenti e tecniche
    • Metodi e metodologia della ricerca.
    • Principali metodi: indagini, content analysis, metodo sperimentale e case studies.
    • Ricerca quantitativa. Ricerca qualitativa. Mixed methods.
    • Il campo di applicazione specifico: la comunicazione
    • Comunicazione pubblica: comunicazione istituzionale, interistituzionale e politica.
    • Comunicazione marketing.
  • Modulo 2Tecniche di rilevazione e analisi
    • Metodi e strumenti di osservazione.
    • L’osservazione strutturata e le griglie di osservazione.
    • L’indagine strutturata (survey) e i questionari standardizzati.
    • Interviste in profondità e focus group.
    • Confronti tra gli strumenti di osservazione in relazione a diversi contesti pubblici e privati.

 

  • Modulo 3 Social web e social research
    • Il ruolo della ricerca nella Comunicazione sociale.
    • Utilità, trasparenza, etica.
    • Il bilancio sociale.
    • Come possono essere usati i social media per la ricerca?
    • Strumenti di ricerca sui social network
    • Confronti tra gli strumenti in relazione a diversi contesti pubblici e privati.

The student will be introduced to the main methods and research tools for communication, through a constant reference to theoretical frameworks and studies developed in this area.

The modules are structured in order to let the student gradually acquire the ability to develop practical tools for the analysis, observation, measurement and evaluation of socio-communicative, traditional and digital phenomena. The student will be able to formulate research hypotheses and develop the design of the processes connected to it, making conscious choices regarding the expected tools and products. Practical excersise will be provided in each module thus consolidating specialized knowledge and skills related to the discipline under study.

Il corso si propone nel Modulo 1 di introdurre lo studente ai principali metodi e strumenti di ricerca per la comunicazione, fornendogli, oltre a un quadro di riferimento teorico e di sviluppo delle principali correnti di pensiero e studio in quest’ambito, anche il costante riferimento e connessioni con le principali nozioni acquisite durante il I anno di frequenza.

Attraverso i successivi Moduli dell’insegnamento lo studente acquisirà progressivamente la capacità di sviluppare gli strumenti pratici per l’analisi, l’osservazione, la misurazione e la valutazione dei fenomeni sociocomunicativi, tradizionali e digitali. Lo studente sarà in grado di formulare ipotesi di ricerca e sviluppare la progettazione dei processi ad esso collegati, operando scelte consapevoli in merito agli strumenti e ai prodotti attesi. I Moduli 1 e 2 prevedono la ricostruzione dei principi teorici sottesi attraverso una elaborazione pratica di strumenti e azioni, consolidando così conoscenze e competenze specialistiche legate alla disciplina oggetto di studio.

A. Conoscenza e comprensione

Lo studente conseguirà la capacità di analizzare e comprendere gli strumenti alla base delle metodologie di ricerca per la comunicazione oltre alle competenze teoriche sui diversi metodi.

 

B. Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Lo studente svilupperà la capacità e la padronanza di applicazione delle principali metodologie di ricerca per la comunicazione pubblica.

 

C. Autonomia di giudizio

Lo studente sarà in grado di applicare le conoscenze acquisite per scegliere in chiave critica i metodi della ricerca quantitativa, qualitativa e integrata.

 

D. Abilità comunicative

Lo studente acquisirà abilità nell’uso e nella comprensione dei termini tecnici e dei concetti specifici propri della materia.

 

E. Capacità di apprendimento

Lo studente svilupperà un metodo di apprendimento capace di connettere competenze teoriche e analisi empirica, funzionale all’elaborazione di futuri disegni di ricerca e applicazioni in ambito comunicazionale.

 

RISULTATI ATTESI

 

A. Conoscenza dei principali strumenti nell’ambito della materia oggetto di studio.

 

B. Orientamento alla professione di ricercatore in ambito della comunicazione. Svilupperà le competenze adeguate per analizzare, osservare e descrivere i fenomeni comunicativi e applicare metodi di ricerca alla soluzione dei problemi nell’ambito della materia oggetto di studio. Capacità di raccogliere e interpretare dati utili.

C. Capacità di comunicare informazioni e risultati ottenuti attraverso differenti modi di rappresentazione.

 

D. Capacità di intraprendere studi successivi con scelte ponderate e spirito critico.

 

 

DIDATTICA EROGATIVA

  • 9h di videolezioni registrate fruibili da piattaforma.
  • 3 incontri sincroni in piattaforma.
  • Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso;
  • 3 forum di approfondimento tematico (1 per modulo);
  • possibilità di svolgere lavori di (e in) gruppo;
  • 3 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica in itinere).

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli e slide del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

La letteratura sulla metodologia della ricerca nelle scienze sociali e della comunicazione è molto vasta. Si consigliano pertanto alcuni testi che aiutano a orientare lo studente nella preparazione

  • Corbetta, Metodologia e tecniche della ricerca sociale, Bologna, il Mulino, 2003
  • Paganella, Sociologia della comunicazione, il Mulino 2004 [pp. 229-253]
  • Dispense e articoli che saranno consigliati durante il corso dal docente.

L’accesso alla prova finale (esame) è subordinato allo svolgimento delle seguenti 3 e-tivity:

  • E-tivity 1 – “Costruire un disegno di ricerca”: dalla domanda di ricerca all’organizzazione delle azioni e dei metodi d’indagine. Gli studenti saranno invitati ad un lavoro di gruppo per ripercorrere gli argomenti trattati nel modulo 1 a partire da una traccia data.
  • E-tivity 2 – “Tra strumenti di ricerca quantitativa e qualitativa: cosa scegliere? e come elaborarli?”: Gli studenti saranno invitati ad un lavoro individuale per esercitarsi sullo sviluppo di uno degli strumenti scelti tra quelli trattati nel Modulo 2.
  • E-tivity 3 – “Social media e ricerca”: verifica delle competenze acquisite tramite esercitazione sui temi del modulo.

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sull’eventuale relazione finale presentata. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare, dominio del linguaggio specialistico.