info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005

Economia, management e mercati internazionali, classe L-33

Laboratorio applicato (altre conoscenze utili per il mondo del lavoro)

Informazioni

Anno accademico: 2020/2021

Periodo: I ANNO; II SEMESTRE

SSD:

Crediti: 3 CFU

Scarica il programma

Novembre 2020-in corso: Tutor Universitario per l’insegnamento di Introduzione alla Matematica e Principi di Matematica Finanziaria (SECS-P/01-9 CFU) per l’Università online IUL (L-33 – Classe delle lauree in Scienze economiche).

Novembre 2017-in corso: dottorato in Economics, Statistics and Sustainability- XXXIII ciclo- presso l’Università degli studi di Napoli Parthenope.

Novembre 2019-Dicembre 2019: Visiting Researcher presso Athens University of Economics and Business (AUEB), Atene (GR).

Gennaio 2019-Ottobre 2019: Tutor Universitario per l’insegnamento di Microeconomia (SECS-P/01-9 CFU) per l’Università degli studi di Napoli Parthenope (L-33 – Classe delle lauree in Scienze economiche).

2016-2017: Master di secondo livello in Economics and Finance presso l’Università degli studi di Napoli Federico II.

Aprile-2016: Laurea Magistrale in Scienze Economiche e Finanziarie presso l’Università degli studi di Napoli Parthenope con votazione 110L/110. Supervisor: Prof. Giuseppe De Marco. Titolo della Tesi di Laurea: “Multifractal Models in Finance”.

Febbraio-2014: Laurea Triennale in Economia e Commercio presso l’Università degli studi di Napoli Parthenope con votazione 104/110. Supervisor: Prof. Enrico Marchetti. Titolo della Tesi di Laurea: “La recente crisi italiana tra vincoli monetari e sostenibilità del debito pubblico”.

L’insegnamento affronta le tematiche di seguito descritte:

  • Problem solving e ambiti di applicazione;
  • Approccio verso i problemi;
  • Fasi del problem solving;
  • Identificazione del problema;
  • Analisi delle cause;
  • Generazione di soluzioni potenziali;
  • Selezione e pianificazione delle soluzioni;
  • Realizzazione delle soluzioni;
  • Valutazione delle soluzioni;
  • Strumenti del problem solving;
  • Tecniche alternative di problem solving;
  • Problem solving creativo.

Problem Solving is an analysis methodology based on a logical process consisting of phases applied to identify, plan and implement the actions required to solve a problem. The course aims to provide the basic tools to understand the main decision-making techniques and provide useful instruments to tackle complex problems logically and creatively.

Content Summary:

  • Problem solving and application areas.
  • Problem definition.
  • Learning styles.
  • Problem solving process phases.
  • Problem identification.
  • Analysis of the causes.
  • Potential solutions generation.
  • Selection and planning of solutions.
  • Solutions implementation.
  • Solutions evaluation.
  • Problem solving
  • Alternative problem solving
  • Creative problem solving.

Teaching Materials:

Video lessons, lecture notes, slides, podcasts.

L’insegnamento ha l’obiettivo di fornire gli strumenti utili per identificare ed affrontare diverse problematiche seguendo un processo logico e creativo applicando metodologie adeguate.

 

Nello specifico fornisce gli strumenti per:

  • Migliorare la capacità di gestione dei problemi;
  • Comprendere ed attuare le fasi del processo di problem solving;
  • Applicare strumenti adeguati alla risoluzione di problematiche in ambito economico-aziendale;
  • Trasformare problemi in opportunità.

A. Conoscenza e comprensione: strumenti per identificare problemi; tecniche per ricercare le cause di un problema; strumenti per generare, scegliere, applicare e valutare soluzioni; sviluppare pensiero creativo.

 

B. Conoscenza e capacità di comprensione applicate: scegliere ed applicare strumenti di risoluzione di problematiche delle fattispecie economiche ed aziendali.

 

C. Autonomia di giudizio: applicare processi decisionali in autonomia al fine di trovare soluzioni a problematiche concrete.

 

D. Abilità comunicative: utilizzo di un lessico tecnicamente corretto ed efficace in ambito professionale; argomentare su temi legati al problem solving utilizzando un corretto linguaggio tecnico e adeguati riferimenti scientifici; abilità a relazionarsi all’interno di un team di lavoro.

 

E. Capacità di apprendimento: applicare i contenuti, i metodi e gli strumenti di apprendimento acquisiti e di approfondirli in studi e ricerche successive nel tempo; lo studente sarà in grado di approfondire in maniera autonoma le principali questioni scientifico-metodologiche che riguardano la risoluzione di problemi in tutti i contesti lavorativi.

RISULTATI ATTESI

A. Utilizzo di libri di testo avanzati, conoscenza di alcuni temi   d’avanguardia nell’ambito della materia oggetto di studio.

 

B. Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e per risolvere problemi nell’ambito della materia oggetto di studio. Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomia.

 

C. Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti.

 

D. Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

 

DIDATTICA EROGATIVA

  • 3h di videolezioni registrate fruibili da piattaforma;
  • 1 incontri sincroni in piattaforma;
  • Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso;
  • 1 forum di approfondimento tematico;
  • Possibilità di svolgere lavori di (e in) gruppo.
  • 1 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica in itinere).

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli e slide del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

 

Piovano, M., & Granchi, G. (2016). Problem solving creativo: come trasformare i problemi in opportunità. Giunti.

L’accesso alla prova finale (esame) è subordinato allo svolgimento della seguente e-tivity:

n. 1 elaborato di c.ca 1.000 parole.

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sull’eventuale relazione finale presentata. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare, dominio del linguaggio specialistico.