info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005
  • it

Giurisprudenza, classe LMG-01

Diritto del Lavoro

Informazioni

Anno accademico: 2021/2022

Periodo: III ANNO; II SEMESTRE

SSD: IUS/07

Crediti: 12 CFU

Scarica il programma

  • Dottore di ricerca in Diritto del Lavoro presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” – Facoltà di Giurisprudenza, Tesi “I limiti al potere di controllo sull’attività dei lavoratori ed i nuovi strumenti informatici”, Tutor Chiar.mo Prof. Giuseppe Santoro Passarelli
  • Abilitazione all’esercizio della professione forense presso la Corte di Appello di Roma
  • Incarichi di studio presso la Direzione Generale delle Condizioni di Tutela dei Lavoratori del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
  • Master di secondo livello in “Scienze applicate del Lavoro e della Previdenza Sociale” presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” – Facoltà di Giurisprudenza, voto 110/110 e lode
  • Assistente presso la cattedra di Diritto del Lavoro della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi “RomaTre” del Prof. Giampiero Proia

Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi “RomaTre”, Tesi in Diritto del Lavoro “La nuova disciplina del lavoro a tempo determinato”, Relatore Chiar.mo Prof. Giampiero Proia, voto 110/110 e lode.

Il corso si propone di analizzare ed approfondire la disciplina del rapporto di lavoro ed il diritto sindacale. Particolare attenzione sarà dedicata alle riforme recenti e alla giurisprudenza. Il programma si articola in 4 moduli didattici:

Modulo 1 – Costituzione del rapporto di lavoro e contratto di lavoro subordinato

  • Nozioni e fonti del diritto del lavoro.
  • La subordinazione e la qualificazione dei rapporti di lavoro.
  • Incontro tra domanda e offerta di lavoro. Le politiche attive del lavoro.
  • Costituzione del rapporto di lavoro e tipologie contrattuali.

 

Modulo 2 – Lo svolgimento del rapporto di lavoro

  • Mansioni, qualifiche e categorie.
  • Poteri e obblighi del datore di lavoro.
  • Il tempo e il luogo della prestazione.
  • I diritti del lavoratore e, in particolare, i diritti della persona e la retribuzione.

Modulo 3 – L’estinzione del rapporto di lavoro

  • Modi e cause di estinzione del rapporto di lavoro. Requisiti di legittimità del licenziamento individuale.
  • I rimedi contro il licenziamento illegittimo – la pluralità dei regimi sanzionatori e delle tutele.
  • I licenziamenti collettivi.
  • Il sistema degli ammortizzatori sociali.

Modulo 4 – Il diritto sindacale e i rapporti collettivi

  • Libertà sindacale e organizzazione del sindacato. Rappresentanza sindacale in azienda e diritti sindacali.
  • Il contratto collettivo. Natura, efficacia e tipologie.
  • Le forme di autotutela sindacale e lo sciopero.
  • Repressione della condotta antisindacale.

The course aims to provide students with knowledge of main institutes about Employment Law and Trade Union Law, illustrating the complex regulatory system resulting from the intense evolution that has taken place within the constitutional framework and that of European Union.

Il corso si propone di far acquisire agli studenti le conoscenze degli istituti principali del diritto del lavoro e del diritto sindacale, ricostruendo il complesso sistema normativo risultante dall’intensa evoluzione che ha avuto luogo, entro la cornice costituzionale e quella europea. Si intende, in particolare, fornire gli strumenti necessari per orientarsi nell’intreccio di fonti legali e contrattuali che caratterizza la materia e per comprenderne le tematiche più rilevanti sia sul piano collettivo che sul piano individuale.

A. Conoscenza e comprensione

Conoscenza del sistema del diritto del lavoro e del diritto sindacale e comprensione e capacità di individuare gli istituti di maggior rilievo

 

B. Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Capacità di analizzare, sulla base delle conoscenze acquisite, fonti normative, decisioni giurisdizionali e articoli scientifici relativi a specifiche problematiche del diritto del lavoro e del diritto sindacale.

Capacità di elaborare e proporre soluzioni pratiche attraverso gli strumenti giuridici, tenendo conto anche degli orientamenti della dottrina e della giurisprudenza.

 

C. Autonomia di giudizio

Capacità di commento, critica e confronto delle soluzioni proposte

da dottrina e giurisprudenza ai principali problemi della materia.

 

D. Abilità comunicative

Capacità di illustrare, con padronanza del lessico tecnico-giuridico, i contenuti della materia, di argomentare adeguatamente l’applicazione delle nozioni acquisite ai casi.

 

E. Capacità di apprendimento

Capacità di aggiornarsi e ampliare le proprie competenze attingendo in maniera autonoma tanto alla normativa, in costante evoluzione, quanto alla giurisprudenza.

RISULTATI ATTESI

 

A. Utilizzo di libri di testo avanzati, conoscenza di alcuni temi d’avanguardia nell’ambito della materia oggetto di studio. Gli studenti sapranno aggiornarsi e ampliare le proprie conoscenze, attingendo in maniera autonoma a testi normativi, articoli scientifici e pronunce giurisprudenziali.

B. Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e per risolvere problemi nell’ambito della materia oggetto di studio. Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi in autonomia.

Gli studenti, attraverso l’uso delle metodologie acquisite durante il corso, sapranno raccogliere dati e materiali per analizzare le fonti normative e gli orientamenti rilevanti in dottrina e giurisprudenza con riferimento alla disciplina del diritto del lavoro e del diritto sindacale ed acquisiranno la capacità di valutare in autonomia tali dati, formulando il proprio giudizio critico sull’applicazione di essi a fattispecie concrete e individuando le opportune soluzioni ai casi pratici sottoposti alla loro attenzione.

C. Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti.

Gli studenti sapranno esporre, mediante l’utilizzo di un linguaggio tecnico giuridico adeguato, le nozioni apprese durante il corso; saranno altresì stimolati a trasmettere con chiarezza e rigore personali interpretazioni delle tematiche studiate più controverse.

 

D. Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di

Gli studenti svilupperanno una solida conoscenza degli aspetti fondamentali della materia che consentiranno loro di continuare ad approfondire anche in autonomia i temi affrontati e di intraprendere i diversi percorsi di formazione professionale post lauream.

DIDATTICA EROGATIVA

  • 12h di videolezioni registrate fruibili da piattaforma.
  • 4 incontri sincroni in piattaforma.
  • Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento al corso.
  • 4 forum di approfondimento tematico (1 per modulo).
  • Possibilità di svolgere lavori di (e in) gruppo.
  • 4 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica in itinere).

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli e slide del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

  • Proia, Manuale di diritto del lavoro, Padova, Wolters Kluver-Cedam, 2022

in alternativa

  • A. Zoppoli – L. Zoppoli – L. Gaeta – M. Esposito, Diritto del lavoro e sindacale, Giappichelli, 2021

Le modalità delle verifiche in itinere verranno descritte e specificate dal docente durante il corso.

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso il colloquio orale sui contenuti del corso e sull’eventuale relazione finale presentata. Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare, dominio del linguaggio specialistico.