info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005
  • it
  • en

4/09/2020

Una finestra sui processi creativi: potenziare le soft skills attraverso la didattica laboratoriale

Per Serramenti Falchetti l’innovazione nasce dal confronto, dall’ascolto e, naturalmente, dalla capacità di sviluppare soluzioni creative: è alla luce di questo approccio che il team di ricerca (composto da Concetta Russo, Chiara Giunti, Gloria Bernardi, Sara Mori, Alessandra Pierro) ha indagato i temi del processo creativo nel progetto IWDPD Innovation in Window and Door Profile Designs.

Le fasi preliminari hanno fornito spunti teorici per affrontare l’ambito della creatività attraverso il disegno infantile con la progettazione di un percorso di formazione-ricerca in aula. L’attività laboratoriale è un contesto ideale per osservare i bambini come soggetti attivi nella costruzione di nuove conoscenze e per supportarli nello sviluppo di competenze trasversali. Nello specifico, si è pensato un’attività didattica che, attraverso il disegno creativo, promuovesse obiettivi di apprendimento come la comprensione delle informazioni utili a eseguire una consegna, la capacità di lavorare in gruppo e di esprimere la propria creatività.

La ricerca ha coinvolto una III classe della scuola primaria di San Casciano Val di Pesa (FI), che ha già collaborato a diversi progetti sullo sviluppo della creatività. Nel corso dell’attività, le docenti sono state accompagnate dalle ricercatrici attraverso la co-progettazione degli interventi, la sperimentazione in classe e la restituzione dei risultati. Per ogni step, inoltre, il gruppo di ricerca ha fornito schede di osservazione ad hoc.

Nella prima fase, le maestre hanno scritto una favola incentrata sul tema delle finestre e, dopo averla letta in classe, li hanno invitati a illustrarne un passaggio a loro scelta. Il lavoro di ideazione è stato facilitato da un momento di confronto che ha permesso a ricercatrici e docenti di scegliere le soluzioni più adatte al suo progetto. Ai bambini è stato chiesto anche di esplorare il concetto di finestra attraverso il proprio mondo emotivo: ognuno ha così rappresentato quello che avrebbe voluto vedere aprendola e quello che invece avrebbe preferito buttarne fuori. Questo livello è stato approfondito anche nella fase seguente, in cui ciascuno ha raccontato il proprio disegno alla classe, insieme alle insegnanti e alle ricercatrici.

Nel passaggio successivo, infine, i bambini hanno lavorato in gruppi per realizzare un unico disegno, scegliendo elementi tratti dai lavori individuali e progettandone nuovi da creare insieme. Al termine, ogni gruppo ha presentato il proprio elaborato agli altri.

Il momento finale di restituzione con le ricercatrici ha evidenziato come questa esperienza abbia favorito il potenziamento di soft skill importanti per lo sviluppo e la crescita. L’attività di gruppo ha permesso che le conoscenze acquisite assumessero nuovi significati, passaggio alla base di ogni processo creativo. Alessandra Falchetti, titolare dell’azienda ha così commentato: «Questo lavoro dimostra come i bambini possano ispirare soluzioni a cui noi adulti non pensiamo, perché ragionano senza schemi precostituti».


Riferimenti

Pagina del progetto >> 

Info

Chiara Giunti, Concetta Russo
Dipartimento di Scienze Umane
c.giunti@iuline.it, c.russo@iuline.it

24/11/2017

Per venire incontro alle numerose richieste di iscrizione ai Percorsi dei 24 CFU, il termine per la presentazione delle domande di iscrizione è stato prorogato al 15 dicembre 2017.

30/03/2016

Inaccessibilità sito 17 marzo 2015, ore 12-13

Avvisiamo i gentili utenti che domani, 17 marzo 2015, dalle ore 12.00 alle ore 13.00 circa, il presente sito non sarà accessibile a causa dell’installazione sul server della IUL del certificato di sicurezza SSL.

2/03/2016

Al via il corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza – RLS

Sono prorogate fino al 30 aprile 2016 le iscrizioni al nuovo Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza – RLS che mira a trasmettere competenze spendibili sia all’interno della scuola, sia in aziende del settore pubblico o privato.

«L’iniziativa – Dichiara Flaminio Galli, Presidente della IUL – nasce all’interno della IUL e promuove percorsi sempre più innovativi nella trasmissione di saperi necessari allo sviluppo delle professioni emergenti e in linea con le richieste del mercato del lavoro. Il corso per RLS, oltre a fornire le competenze relative alla legislazione, alle normative vigenti e alle esperienze tecnico-operative, vuole supportare i lavoratori con strumenti che aiutano la selezione di informazioni, l’autonomia di pensiero e il rispetto dei valori universali e della comunità. Nel mondo della scuola – conclude Galli – un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza che fa parte dell’organico può essere un motore di cambiamento anche a supporto dei docenti e del personale scolastico».

Il corso recepisce quanto indicato nel decreto legislativo n. 81/2008 che sottolinea l’importanza dell’RLS nella gestione della salute e sicurezza sul lavoro. Il percorso formativo, che si avvale della partecipazione di docenti altamente qualificati, prevede 6 moduli didattici, interamente fruibili online. Il corso prevede lezioni di approfondimento individuale su contenuti proposti dagli insegnanti a cui si affiancano momenti operativi moderati dai tutor sia in videoconferenza sia attraverso il forum.

Al completamento del corso vengono assegnati allo studente 6 CFU (Crediti Formativi Universitari), pari a 150 ore di attività didattica, comprensive delle ore di studio in autoapprendimento. Inoltre, la IUL rilascia la ricevuta necessaria per potersi avvalere del bonus scuola di 500 euro.

Per ulteriori informazioni su costi e modalità di iscrizione, consultare la pagina dedicata al Corso di formazione “RLS – Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza“.

1/03/2016

Prorogate iscrizioni al Corso BiblioProf al 21 marzo 2016

A seguito delle numerose richieste di partecipazione a BiblioProf, il termine per le iscrizioni è stato prorogato al 21 marzo 2016.

Il Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale è rivolto principalmente agli insegnanti che vogliono accrescere le proprie competenze per gestire le biblioteche scolastiche.

1/02/2016

Inaugurato a Firenze l’anno accademico 2015/2016

Si è tenuto martedì 19 gennaio, l’evento di inaugurazione dell’anno accademico della IUL, l’università telematica pubblica promossa dall’Indire e dall’Università degli Studi di Firenze. Ad aprire la cerimonia, i saluti istituzionali del Presidente della IUL Flaminio Galli e del Presidente dell’Indire Giovanni Biondi che ha ricordato come la IUL sia nata circa dieci anni fa sulla scia dell’esperienza realizzata dall’Indire con i progetti di formazione online per i docenti su tutto il territorio nazionale. I saluti istituzionali sono continuati con il vicesindaco di Firenze Cristina Giachi, che ha sottolineato l’importanza di sfruttare le potenzialità del virtuale ai fini della conoscenza e della cultura e il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani. A introdurre il “dialogo” tra l’ex Ministro dell’Istruzione Luigi Berlinguer e Franco Cambi, già professore ordinario all’Università degli Studi di Firenze, l’intervento di Alessandro Mariani, Magnifico Rettore della IUL il quale ha dichiarato che «la IUL si avvale di un modello formativo scientificamente innovativo e aspira ad essere un punto di riferimento consolidato e importante nel mondo delle università telematiche, sempre più soggetto a una sovrabbondanza di offerte». Momento centrale dell’evento è stato il dialogo interculturale sul ruolo della musica nella formazione culturale, avviato dal Luigi Berlinguer, che ha ribadito come la musica non sia mera esperienza artistica ma abbia uno spessore educativo che è necessario recuperare e riproporre alle nuove generazioni. «Una formazione di tipo logocentrica porta i discenti a registrare le conoscenze, ma non li aiuta nel processo di costruzione del sé. È fondamentale, quindi, riattivare anche quella parte del cervello in cui risiede la creatività attraverso le arti (tra cui la musica e la poesia) affinché il processo di apprendimento e di crescita diventi completo», ha dichiarato l’ex Ministro. Il professor Cambi, invece, ispirato dall’immagine di Lombardo Radice esposta nel salone, teatro dell’evento, ha fatto un excursus storico-filosofico sul concetto di cultura come cura di sé. Secondo Cambi «il sistema d’istruzione odierno ha dimenticato che la cultura ci porta fuori dalla piattezza del quotidiano per astrarci a qualcosa di più alto che sta a noi coltivare. La sfida della scuola è anche quella di creare un buon ascoltare, che sappia trarre dalla musica conoscenza e risorse per la propria formazione».

«Il nuovo anno accademico si apre in una fase molto positiva della IUL che registra una forte crescita di iscritti. La rinnovata organizzazione dell’Ateneo e l’apertura di nuove sedi stanno dando i propri frutti. Inoltre, possiamo contare sulla forte collaborazione con Indire e Università degli Studi di Firenze. Su queste basi e grazie a un’innovativa metodologia formativa, la IUL ha ottimi margini di sviluppo» ha, inoltre, dichiarato il Presidente Flaminio Galli.

L’evento inaugurale si è concluso col concerto musicale a cura di due studenti del Conservatorio di Musica di Firenze “Luigi Cherubini”, istituto partner della IUL nel master del I livello per la formazione di insegnanti con competenze didattico-musicali per la scuola dell’infanzia e primaria. Per questo anno accademico appena inaugurato, la IUL si è impegnata nell’arricchimento della propria offerta didattica, puntando su ambienti di studio specializzati che creino vera partecipazione al processo di apprendimento da parte degli studenti.

 

Per approfondire:

14/08/2015

Sbarca a Napoli la IUL, l’università telematica per il mondo della scuola

In Campania parte la collaborazione strategica con i quattro Poli Tecnologicidi Salerno, Nola, Mercato San Severino e Battipaglia.

L’università telematica IUL – Italian University Line “sbarca” a Napoli con una sede dove gli studenti hanno la possibilità di sostenere gli esami dopo la formazione online. Gli iscritti in ogni caso possono svolgere le prove nelle maggiori città italiane, grazie a una serie di accordi con gli istituti scolastici sul territorio.

Dal mese di maggio parte anche la collaborazione della IUL con quattro Poli Tecnologici della Campania: Perseo a Salerno, Associazione SARA a Nola, CEIM di Mercato San Severino e Formare Futuro di Battipaglia.

Con questa convenzione gli studenti dei Poli, accedendo all’offerta universitaria online di IUL, potranno ricevere in presenza il supporto di tutor specialistici che li accompagneranno nel percorso di studio.

«L’apertura della sede di Napoli – dichiara Flaminio Galli, Presidente della IUL – è un segno di vicinanza e attenzione verso gli studenti di tutto il Mezzogiorno. La IUL è sempre più il punto di riferimento per l’Alta Formazione in ambito educativo e ha un ambizioso progetto di sviluppo che si poggia sulla solida esperienza dei soci fondatori».

La sede IUL di Napoli è in pieno centro, in Via Guglielmo Melisurgo, 4.

Le sedi dei Poli Tecnologici sono:

Perseo SpA Impresa Sociale
via Antonio Amato 20/22 – 84131 Salerno
segreteria@perseoimpresasociale.itwww.perseoimpresasociale.it

Associazione SARA
via Francesco Napolitano 30 – 80035 Nola (NA)
info@associazionesara.euwww.associazionesara.eu

CEIM sas
Via Vincenzo Alfano n. 35 – Località San Vincenzo – 84085 Mercato San Severino (SA)
segreteria@ceimistruzione.itwww.ceimistruzione.it

Formare Futuro S.r.l.
Strada statale 18 – Km 76500, Battipaglia 8401 Battipaglia (SA)
info@formarefuturo.comwww.formarefuturo.com/it

29/04/2015

Corso di perfezionamento ”Scuola e Internet”: iscrizioni aperte fino al 15 aprile

C’è tempo fino al 15 aprile per iscriversi al corso di perfezionamento Scuola e Internet. Cultura critica, libertà e democrazia nell’era digitale, attivato dalla IUL – Italian University Line.

Fruibile interamente online, il corso si rivolge in modo specifico agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di I e II grado che vengono guidati a capire, da diversi punti di vista, gli aspetti più rilevanti e le problematiche connesse alla nascita e allo sviluppo di Internet.

«La scuola ha il dovere di stimolare i ragazzi a capire il digitale oltre la superficie», dichiara il documento governativo “La Buona Scuola”. La IUL risponde all’esigenza con questo corso, indirizzato ai docenti che vivono oggi la complicata condizione di lavorare con ragazzi che, se da un lato sono nativi digitali, dall’altro sono “consumatori di digitale”, privi di una reale consapevolezza sull’uso degli strumenti multimediali.

Gli argomenti approfonditi nel corso spaziano dalla cittadinanza su Internet ai nuovi diritti del cittadino in Rete, dalla diffusione dell’informazione alle nuove forme di socializzazione, passando attraverso i grandi temi del potere e della democrazia. E, ancora, il corso tratterà il tema dell’integrazione delle tecnologie e dei linguaggi digitali nella prassi educativa, e delle nuove politiche educative nell’era di Internet. Obiettivo del corso di perfezionamento della IUL è far acquisire una genuina consapevolezza digitale, attraverso l’educazione all’uso critico dei social media e degli altri strumenti della Rete, e la conoscenza della dimensione della riservatezza e della sicurezza su Internet.

L’approccio del corso è pluridisciplinare: filosofia, sociologia e comunicazione si intrecciano per integrare, rafforzare e valorizzare, proprio grazie all’apporto di docenti di diversa formazione, la conoscenza delle molteplici forme dei contenuti digitali.

Il percorso formativo completo si compone di 3 moduli didattici e 1 modulo (opzionale) dedicato al project work, per un totale di 20 CFU:

Modulo 1 – Libertà, educazione e complessità nell’era digitale  – 5 CFU
Modulo 2 – Forme di cultura e condizione personale dell’era digitale – 7 CFU
Modulo 3 – Informazione, potere, democrazia in Internet  – 4 CFU
Modulo 4 – Project Work  – 4 CFU

Possono accedere al corso i laureati, ma anche gli studenti e i non laureati che otterranno l’attestato di corso di aggiornamento professionale con indicazione dei CFU ottenuti. Il titolo conseguito darà 1 punto spendibile nelle graduatorie provinciali e d’istituto del personale docente della scuola.

Le attività partono a maggio e si concludono a ottobre 2015. Il corso prevede il superamento periodico di test collegati alle tematiche affrontate nel percorso didattico. Le lezioni saranno disponibili sulla piattaforma IUL, sia in live streaming che, successivamente, inpodcast.

Info: segreteria@iuline.it – tel. 055 2380568.

Link utili:

24/06/2015

Chiusura Segreteria il giorno 24/6/15

Si avvisa che il giorno 24 giugno 2015 la Segreteria IUL resterà chiusa.

8/01/2015

Chiusura segreteria periodo festivo

Nell’augurare a tutti buone feste, vi informiamo che la Segreteria IUL resterà chiusa dal 24 al 28 dicembre 2014, e dal 31 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015.