info@iuline.it / 06 96668278

Accreditata MUR con D.M. 02/12/2005
  • it

Qualità della ricerca

VALUTAZIONE DEI PROGETTI DI RICERCA, TRASPARENZA, DISSEMINAZIONE

VALUTAZIONE DEI PROGETTI DI RICERCA

A livello di Dipartimento di Scienze Umane viene promossa la rendicontazione dei risultati dei progetti di ricerca attraverso strumenti di autovalutazione che forniscono dati e informazioni utili per il sistema di qualità dell’Ateneo.

Il Dipartimento ha elaborato internamente un protocollo per l’autovalutazione ex-post dei progetti di ricerca. Lo scopo del protocollo è duplice: da un lato attivare processi di autovalutazione dei ricercatori su quanto fatto; dall’altro rendicontare il lavoro anche in termini di trasparenza e valutazione per l’Università.

Il protocollo tiene conto anche delle informazioni raccolte nella valutazione ex-ante e di quelle raccolte nel monitoraggio in itinere ed indaga due ambiti: 1) Il processo di ricerca messo in atto; 2) I risultati e i prodotti della ricerca.

La relazione di autovalutazione approfondisce quattro macro-aree al cui interno sono richieste alcune informazioni specifiche: aspetti legati ad indicatori di prodotto (output); aspetti legati ad indicatori di risultato (outcome); livello di innovazione percepito; livello di soddisfazione; aspetti relativi ad indicatori di impatto e fattibilità.

Ai Referenti Scientifici dei singoli progetti di ricerca vengono messi a disposizione, oltre al modello di relazione di autovalutazione, anche due strumenti utili al reperimento delle informazioni: il modello di intervista a testimoni privilegiati e il questionario utenti/partecipanti.

MONITORAGGIO

Nell’ottica della promozione della trasparenza dei risultati, ogni semestre viene pubblicata una relazione sul monitoraggio delle attività di ricerca svolte dal Dipartimento di Scienze Umane.

Lo scopo della relazione è quello, in un’ottica di accountability, di restituire agli organi, alla Dirigenza e alla Presidenza le attività realizzate in coerenza con gli obiettivi relativi a ricerca e innovazione, che per il triennio 2020-2022 sono state individuati in:

1) Promuovere l’eccellenza della produzione scientifica;

2) Sviluppare la capacità di autofinanziamento delle attività di ricerca.

All’interno della relazione si dettagliano non solo lo stato dell’arte delle azioni promosse dal Dipartimento, ma si valorizzano anche le partnership e le convenzioni attivate, i bandi emanati dall’Ateneo, al fine di individuare progetti di ricerca di rilevante interesse scientifico che contribuiscono ad approfondire le tematiche attinenti ai Corsi di laurea erogati dall’Ateneo.

Vengono pertanto definite le linee di indirizzo seguite dalla IUL nelle attività di ricerca che sono riconducibili ai seguenti aspetti:

1) Diversificazione delle partnership di ricerca;

2) Ampliamento delle aree tematiche della ricerca;

3) Adozione di una molteplicità di approcci, di metodi e di strumenti.

Nella relazione è presente una sezione rilevante, riservata agli “Allegati”, che restituisce la scheda di monitoraggio per singolo progetto di ricerca, nella quale oltre al titolo sono evidenziate le risorse coinvolte (Referente IUL e Gruppo di ricerca); eventuali partner; le finalità; le domande della ricerca; gli obiettivi; la metodologia prevalente; gli strumenti; i processi/fasi; i risultati attesi; le modalità di diffusione dei risultati; le azioni realizzate; gli oggetti prodotti. 

PRODUZIONE SCIENTIFICA

Il Dipartimento promuove un’azione informativa tesa a raccogliere i dati su attività di ricerca e pubblicazioni realizzate dai docenti titolari di insegnamenti nei corsi di laurea. L’indagine è rivolta a tutti i docenti, indipendentemente dalla tipologia di contratto o di convenzione che ha dato luogo all’incarico di docenza, ed è finalizzata a conoscere il volume e la qualità dell’impegno scientifico del personale dell’Ateneo.

Nel corso degli ultimi anni infatti, università e istituzioni di ricerca sono state coinvolte su scala internazionale dalla progressiva diffusione delle pratiche di valutazione della ricerca. In Italia, al programma di Valutazione Triennale della Ricerca (VTR) introdotto nel 2006, è subentrato nel 2011 il programma nazionale gestito dall’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) che ha dato impulso alla pratica tramite l’esercizio periodico di Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR).

In questa cornice si inserisce Valutazione della Qualità della Ricerca di alcuni docenti dell’Ateneo IUL- Università Telematica degli Studi che sta avviando un’espansione del personale docente stabilizzato.

Su iniziativa del Dipartimento di Scienze umane, nel 2019 è stata avviata un’indagine finalizzata alla rilevazione qualitativa dell’attività di ricerca di tutti i docenti che permette di monitorare la produzione scientifica e mettere in evidenza l’alto livello del corpo docente dell’Ateneo.

DISSEMINAZIONE

Per quanto riguarda le attività di disseminazione dei risultati di ricerca, il Dipartimento si occupa di promuovere la pubblicazione sul sito web di focus per dare particolare visibilità a ricerche in corso e favorire la diffusione sul web dei risultati ottenuti

Il Dipartimento organizza eventi indirizzati alla comunità scientifica (seminari, convegni, summer schools) anche in collaborazione con altri enti e associazioni. Viene inoltre promossa la pubblicazione di testi e materiali a carattere sia scientifico che divulgativo.