• it
  • en

L'università online per la società che cambia

vai sul sito Unifi via sul sito Indire

Accreditata MIUR con D.M. 02/12/2005 e interamente partecipata da Indire e Università degli Studi di Firenze.

Organi accademici

PRESIDENTE DELL’UNIVERSITÀ

Dott. Flaminio Galli

Competenze del Presidente dell’Università

a. ha un incarico quinquennale rinnovabile;
b. è Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Università;
c. ha la rappresentanza legale dell’Università, anche in giudizio;
d. provvede a garantire l’adempimento delle finalità statutarie;
e. convoca e presiede le adunanze del Consiglio di Amministrazione e ne stabilisce l’ordine del giorno;
f. assicura l’esecuzione delle deliberazioni e dei provvedimenti del Consiglio di Amministrazione, fatte salve le competenze del Rettore in materia di didattica e di ricerca scientifica;
g. vigila sul rispetto dei programmi di sviluppo dell’Università e dispone i relativi provvedimenti;
h. esercita le altre competenze attribuitegli dal presente Statuto, nonché poteri ad esso delegati dal Consiglio di Amministrazione;
i. adotta, in caso di necessità e di urgenza, provvedimenti di competenza del Consiglio, al quale gli stessi sono sottoposti per la ratifica nella prima riunione successiva;
j. costituisce con provvedimento formale ciascun Consiglio di corso di studio.

 

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Composizione:

• Dott. Flaminio Galli (Presidente)
• Prof. Alessandro Mariani (Rettore)
• Dott. Roberto Carboni
• Dott. Giovanni Di Fede
• Prof. Marco Mancini
• Prof. Giacomo Manetti

Competenze del Consiglio di Amministrazione

a. delibera l’indirizzo generale dello sviluppo dell’Università in funzione delle finalità istituzionali e ne delibera i relativi programmi;
b. delibera, sentito il parere del Senato Accademico, l’attivazione o disattivazione dei singoli corsi di studio;
c. delibera a maggioranza assoluta, sentito il parere del Senato Accademico, il presente Statuto e le sue modifiche secondo le norme vigenti;
d. sentito il Senato Accademico, delibera il Regolamento Didattico di Ateneo;
e. delibera ogni altro Regolamento dell’Università;
f. nomina il Rettore tra i professori universitari o personalità di riconosciuto valore scientifico, culturale ed accademico;
g. nomina i membri del Senato Accademico;
h. nomina il Direttore Generale;
i. nomina i componenti del Nucleo di Valutazione di Ateneo e dei componenti del Presidio della Qualità di Ateneo;
j. nomina i componenti del Collegio dei Revisori dei Conti;
k. nomina i Presidi delle Facoltà;
l. nomina i Direttori di Dipartimento;
m. approva i ruoli organici del personale docente, approva le chiamate dei professori, ivi compresi quelli a contratto, i ricercatori e i collaboratori ed esperti linguistici, esperti della materia, su proposta del Senato Accademico e delle Facoltà interessate, ed approva le proposte di azioni disciplinari nei loro confronti pervenute dal Rettore;
n. approva i ruoli organici del personale tecnico-amministrativo, sulla base delle esigenze delle strutture didattiche, scientifiche ed amministrative e ne autorizza l’assunzione su proposta del Direttore Generale, il quale cura il reclutamento del personale e la gestione delle risorse umane, materiali ed economico-finanziarie secondo quanto previsto dall’art. 13, comma 2 lett. b) del presente Statuto;
o. delibera, su proposta del Senato Accademico, l’istituzione di nuove Facoltà, Dipartimenti, Corsi di studio ed ogni altra iniziativa didattica e di ricerca prevista dalla normativa vigente ivi comprese quelle definite all’art. 4, commi 4 e 5 del presente Statuto;
p. definisce la Carta dei servizi, sentito il parere del Senato Accademico, ed il contratto con lo studente, ne cura l’esecuzione e gli adempimenti, demandandone la vigilanza al Rettore;
q. delibera, sentito il Direttore Generale, sull’ammontare dei contributi a carico degli studenti ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica del 25 luglio 1997, n. 306;
r. delibera, su proposta del Senato Accademico, il conferimento di premi, borse di studio, lauree honoris causa;
s. delibera l’istituzione di propri Centri di ricerca e Centri Linguistici di Ateneo;
t. delibera, su proposta del Senato Accademico, la stipula di convenzioni per attività di ricerca con altre università o Centri di ricerca e con altri soggetti pubblici o privati;
u. delibera il bilancio unico di Ateneo di previsione annuale, il bilancio unico di Ateneo di previsione triennale ed il bilancio unico di Ateneo d’esercizio predisposti dal Direttore Generale;
v. delibera il proprio Regolamento interno di funzionamento;
w. può affidare a singoli componenti del Consiglio stesso, ovvero a commissioni temporanee e/o permanenti, compiti istruttori, consultivi e operativi;
x. determina eventuali compensi per il Presidente, per il Rettore, per lo stesso Consiglio di Amministrazione, per il Senato Accademico, per il Collegio dei Revisori dei Conti, per il Nucleo di Valutazione di Ateneo e per il Direttore Generale;
y. delibera l’attivazione di eventuali sedi decentrate e la costituzione di sedi all’estero, nel rispetto della normativa vigente;
z. delibera su ogni altro argomento di interesse dell’Università che non sia demandato ad altri organi.

 

RETTORE

Prof. Alessandro Mariani

Competenze del Rettore

a. partecipa di diritto al Consiglio di Amministrazione dell’Università con diritto di voto;
b. riferisce con relazione annuale al Consiglio di Amministrazione sull’attività scientifica e didattica dell’Università;
c. cura l’osservanza di tutte le norme in materia scientifica e didattica;
d. provvede all’esecuzione delle deliberazioni del Consiglio di Amministrazione in materia scientifica e didattica;
e. rappresenta l’Università nelle cerimonie e nel conferimento dei titoli accademici;
f. esercita tutte le altre funzioni ad esso demandate dalle leggi sull’istruzione universitaria, fatte salve le competenze degli altri organi previsti dal presente Statuto;
g. convoca e presiede il Senato Accademico e ne assicura il coordinamento con il Consiglio di Amministrazione;
h. formula proposte e riferisce al Consiglio di Amministrazione sull’attività didattica e scientifica dell’Università;
i. fissa direttive organizzative generali per assicurare l’efficienza delle strutture didattiche e scientifiche;
j. vigila sul rispetto della Carta dei servizi e nomina i componenti del servizio permanente per l’attuazione della carta;
k. esercita l’attività disciplinare sul corpo docente e sugli studenti nel rispetto delle norme vigenti;
l. adotta, in caso di necessità ed urgenza, gli atti di competenza del Senato Accademico salvo ratifica nella prima seduta immediatamente successiva;
m. firma insieme al Direttore Generale i titoli di studio.

 

SENATO ACCADEMICO

Composizione:

• Prof. Alessandro Mariani (Rettore)
• Prof. Fausto Benedetti (Preside Facoltà di Scienze della Formazione)
• Prof. Massimo Faggioli (Direttore Dipartimento in Scienze Umane)
• Prof. Giovanni Biondi
• Prof.ssa Giovanna Del Gobbo
• Prof.ssa Elena Mosa
• Prof. Luca Toschi

Competenze del Senato Accademico

a. elabora il programma delle attività didattiche ed il piano di sviluppo dei corsi di studio dell’Ateneo;
b. propone la costituzione, modificazione e disattivazione delle strutture didattiche e di ricerca dell’Università;
c. propone le chiamate dei professori di ruolo, la nomina dei ricercatori di ruolo e la stipula dei contratti di insegnamento e di ricerca;
d. adotta il proprio regolamento interno di funzionamento;
e. formula pareri e proposte in ordine all’adozione e alla modifica del Regolamento didattico di Ateneo e le relative modifiche, su proposta dei consigli di Facoltà;
f. approva il Manifesto generale degli Studi;
g. propone al Consiglio di Amministrazione l’attivazione di convenzioni con Università italiane e straniere per attività didattiche e scientifiche integrate;
h. formula pareri e proposte in ordine all’adozione ed alla modifica dello Statuto, nell’ambito delle proprie competenze;
i. esprime il proprio parere al Consiglio di amministrazione in merito all’adozione della Carta dei servizi;
j. esprime il proprio parere al Consiglio di Amministrazione in merito all’attivazione, alla modificazione e alla disattivazione dei corsi di studio;
k. propone al Consiglio di Amministrazione il conferimento di premi, borse di studio, lauree honoris causa;
l. nomina i docenti della Commissione Paritetica e ne designa il Presidente;
m. nomina dei membri del Collegio di Disciplina.

 

DIRETTORE GENERALE

Dott. Massimiliano Bizzocchi

Competenze del Direttore Generale

a. assicura il funzionamento complessivo di tutti i servizi dell’Ateneo, curandone l’ordinaria amministrazione;
b. cura il reclutamento del personale e la gestione delle risorse umane, materiali ed economico-finanziarie, in modo da assicurare le condizioni per il più efficace svolgimento delle attività dell’Ateneo, esercitando autonomi poteri di spesa nei limiti degli importi deliberati dal Consiglio di Amministrazione nel bilancio di previsione;
c. formula pareri in merito all’ammontare dei contributi a carico degli studenti ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica del 25 luglio 1997, n. 306;
d. dirige e coordina le risorse umane assegnate alle strutture amministrative, contabili e tecniche;
e. impartisce le direttive necessarie ad assicurare la realizzazione dei programmi e dei progetti dell’Università;
f. conferisce incarichi professionali e di consulenza ad esperti di fiducia, anche esterni all’Università qualora non sia possibile od opportuno provvedere con personale interno;
g. predispone, con il supporto degli uffici amministrativi, il bilancio unico di Ateneo di previsione annuale, il bilancio unico di Ateneo di previsione triennale ed il bilancio unico di Ateneo d’esercizio;
h. formula proposte agli organi di governo anche ai fini della elaborazione di programmi, di direttive e di progetti e cura l’attuazione dei programmi stessi nell’ambito delle sue competenze;
i. firma con il Rettore i titoli di studio e rilascia le relative certificazioni;
j. propone al Consiglio di amministrazione le procedure organizzative per l’applicazione delle disposizioni concernenti la sicurezza sui luoghi di lavoro e il trattamento dei dati personali;
k. opera, inoltre, sulla base di specifiche deleghe conferitegli dal Consiglio di Amministrazione dell’Università.

 

NUCLEO DI VALUTAZIONE

Composizione:

Competenze

Il Nucleo di Valutazione interno ha una funzione di valutazione e di controllo strategico del sistema universitario, della ricerca, della didattica e di ogni altra funzione stabilita dalla legge.

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

Composizione:

  • Dott.ssa Giuliana Francioni
  • Dott. Antonino Maggi
  • Dott. Giuseppe Ritucci

Competenze

Al Collegio dei Revisori spettano principalmente compiti di controllo giuridico-contabile. Provvede al riscontro degli atti di gestione, accerta la regolare tenuta dei libri e delle scritture contabili, effettua verifiche di cassa, esamina il bilancio di previsione nonché i bilanci ad esso allegati, le eventuali variazioni, il conto consuntivo e i relativi consuntivi allegati, redigendo apposite relazioni contenenti l’attestazione circa la rispondenza delle risultanze di bilancio con le scritture contabili nonché valutazioni in ordine alla regolarità della gestione.

Può, peraltro, compiere tutte le verifiche necessarie per assicurare il regolare andamento alla gestione finanziaria, contabile e patrimoniale, sottoponendo al Consiglio di Amministrazione gli eventuali rilievi in ordine alla gestione stessa.

La definizione e i compiti degli Organi Istituzionali costituenti l’Università Telematica degli Studi IUL sono tratte dallo Statuto di Ateneo.