Laboratorio informatico

Corso di Studio in

SCIENZE MOTORIE, PRATICA E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE

a.a. 2018/2019

 

INSEGNAMENTO:

      LABORATORIO INFORMATICO

CFU 6

Anno III – I SEMESTRE

Docente: Prof.ssa PAOLA ZAMPERLIN

Tutor disciplinare: Dott.ssa BEATRICE MIOTTI

Scarica la scheda dell’insegnamento (PDF)

 

Qualifica e curriculum scientifico del docente  

Paola Zamperlin è attualmente assegnista di ricerca presso il dipartimento DICAAR dell’Università di Cagliari, dove si occupa di governance delle Smart City, attraverso strumenti di partecipazione e di gestione di big data. Dal 2009 è docente a contratto presso l’Università di Firenze, per il Laboratorio di Informatica del corso di laurea in Lingue, letterature e studi interculturali. Dal 2006 collabora con il Laboratorio di Geografia applicata (UniFI) in particolar modo per quanto riguarda le banche dati geografiche, GIS (sistemi informativi geografici) e l’analisi spaziale. Si occupa di tecnologie nella didattica da circa quindici anni, dopo aver conseguito il Master in e-Learning Management e il dottorato in Telematica e società dell’Informazione.

 

Articolazione dei contenuti e suddivisione in moduli didattici del programma.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Trattandosi di un laboratorio, il corso è strutturato in modo da sviluppare attraverso attività prevalentemente pratiche competenze di base nell’utilizzo di applicativi e codici, che si ritiene possono essere utilmente impiegati in varie esperienze didattiche.

L’insegnamento è articolato in 4 moduli, per ciascuno dei quali verranno proposte risorse di carattere generale e introduttivo, con lo scopo di fornire una panoramica sull’argomento e stimolare i corsisti sulle applicazioni possibili nel proprio contesto professionale.

Oltre a questi verranno forniti strumenti per lo svolgimento di attività specifiche, previste per ciascun modulo, quindi con carattere meno teorico e più tutoriale, in modo che anche i corsisti meno esperti possano portare a termine i compiti richiesti.

 

 

Tutte le attività richiedono l’uso del computer.

Per ciascun modulo verrà attivato un forum contestuale, dove troveranno spazio le discussioni in merito a eventuali problemi, suggerimenti o condivisione di ulteriori risorse da parte dei corsisti.

Si incentiva l’uso di software libero o open source, salvo in un caso in cui si propone l’utilizzo di una piattaforma proprietaria ma con accesso gratuito, quindi senza costi aggiuntivi per il corsista.

Allo stesso modo si inviteranno gli studenti a lavorare con dati in formato aperto (Open Data).

I materiali saranno forniti dal docente come allegati o link a risorse esterne. Non si esclude il riferimento a risorse bibliografiche cartacee, anche come proposte di approfondimento.

Tutte le attività pratiche, da consegnare attraverso l’ambiente IUL, concorrono alla formulazione della valutazione finale, così come verrà valutata la partecipazione del corsista e la sua capacità di contribuire alla crescita della classe virtuale.

L’esame finale consisterà in una riproposizione critica, alla luce dell’esperienza professionale di ciascuno, dei contenuti proposti.

 

Il laboratorio si articola in 4 moduli, che si prevede di cadenzare ogni 2-3 settimane a seconda delle esigenze dei corsisti:

 

Ø  Modulo 1 -Software Libero e Open Source

Ø  Modulo 2 -HTML

Ø  Modulo 3 -Raccontare con le mappe: dati aperti e storymapping

Ø  Modulo 4 -Software per la didattica

 

A questi viene aggiunta una sezione dedicata ad ospitare letture su argomenti diversi, che non è possibile sviluppare nel corso, ma considerati comunque di interesse.

 

Obiettivi formativi e risultati di apprendimento previsti

 

 

 

 

 

OBIETTIVI FORMATIVI

 

A.       Conoscenza e capacità di comprensione

Sviluppo di competenze di base necessarie per utilizzare software utili nella didattica

 

B.       Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Realizzazione di elaborati specifici per la formalizzazione delle conoscenze apprese

C.      Autonomia di giudizio

Ogni studente è spronato a partecipare alle discussioni, come terreno di confronto critico di approcci e soluzioni differenti

 

D.       Abilità comunicative

Attraverso la realizzazione di ogni elaborato lo studente comunicherà le proprie idee in merito.

 

E.        Capacità di apprendere

Gli argomenti scelti sono proposti in modo tale che lo studente sviluppi capacità di trovare fonti e metodi appropriati allo svolgimento degli elaborati richiesti, maturando 1) consapevolezza che i software sono soggetti a obsolescenza 2) abilità nella scelta delle fonti informative e formative e nell’autoapprendimento.

 

Competenze da acquisire RISULTATI ATTESI

 

A.      Utilizzo di risorse bibliografiche e multimediali per la realizzazione di elaborati attraverso la redazione di testi, banche dati, pagine html e storymap.

 

B.       Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e per risolvere problemi nell’ambito della materia oggetto di studio

 

C.      Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomi.

 

D.       Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti.

 

Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

 

Organizzazione  didattica DIDATTICA EROGATIVA

Ø  n° 4 video lezioni in sincrono

Ø  Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

Ø  1 forum di orientamento;

Ø  4 forum tematici (uno per ciascun modulo);

Ø  1-2 e-tivity strutturata per modulo (totale 5).

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Oltre ai testi consigliati per ciascun modulo sono previsti materiali didattici che possono essere: in formato pdf, articoli del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento.

Testi di riferimento I testi verranno indicati via via e scelti del docente anche in base alla configurazione della classe virtuale.
Modalità di verifica in itinere

 

Lo svolgimento delle seguenti e-tivity è propedeutico all’accesso alla prova finale:

Ø  Per il Modulo 1: 2 e-tivity (redazione di un testo; utilizzo di open data) (sw libero).

Ø  Per il Modulo 2: pagina HTML (sw libero).

Ø  Per il Modulo 3: realizzazione di una story map (ArcGIS online).

Ø  Per il Modulo 4: attività a scelta del corsista tra una serie proposta (sw libero o freeware).

 

Modalità di svolgimento dell’esame finale  

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso un colloquio orale in presenza sui contenuti del corso, riprendendo almeno tre dei temi disciplinari di pertinenza.

Il voto (min 18, max 30 con eventuale lode) è determinato dal livello della prestazione per ognuna delle seguenti dimensioni dell’esposizione orale: padronanza dei contenuti, appropriatezza delle definizioni e dei riferimenti teorici, chiarezza dell’argomentare, dominio del linguaggio specialistico.

Lingua d’insegnamento Italiano