info@iuline.it / 06 96668278

  • it
Iscrizioni aperte

LMG-01 Laurea online in Giurisprudenza

Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in “Giurisprudenza” [Classe LMG-01]

Il corso di laurea telematica in Giurisprudenza si basa su elementi distintivi della formazione quali:

  • una solida preparazione di base nel campo del diritto, della legislazione nazionale (diritto sostanziale e processuale), del sistema delle fonti nazionali e sovranazionali, dei principi che presiedono al funzionamento delle istituzioni nazionali, europee ed internazionali, delle dinamiche di formazione e trasformazione delle norme giuridiche e delle istituzioni attraverso percorsi di apprendimento della teoria generale, della storia e dell’analisi economica del diritto;
  • una conoscenza adeguata della lingua italiana nelle sue forme espressive sia orali che scritte e il possesso in forma fluente di conoscenze e competenze almeno in un’altra lingua della Comunità Europea;
  • la maturazione di uno spirito critico ed autonomia di giudizio verso le soluzioni normative prospettate dal legislatore, dalla dottrina e dalla giurisprudenza;
  • la capacità di analisi ed elaborazione autonoma, caratterizzante una figura professionale versatile, orientata al problem solving, alla capacità di gestire efficacemente ed efficiente il proprio tempo e quello degli altri, al team working.

>> Consulta il Manifesto degli Studi  

___

Si precisa che il corso di laurea in Giurisprudenza è un corso di nuova istituzione: nell’a.a. 2020/2021 sarà pertanto attivato solo il primo anno. Non sarà quindi possibile richiedere un riconoscimento crediti in ingresso per questo Corso nel corrente anno accademico ai fini dell’accesso agli anni successivi al primo.

Possono essere riconosciuti i soli esami del primo anno tramite richiesta via e-mail a riconoscimenti.cfu@iuline.it.

___

 



I vantaggi del modello formativo IUL

Lezioni online
Riconoscimento crediti formativi pregressi
Possibilità di conciliare studio e lavoro
Assistenza di tutor specializzati
Sedi di esami in tutta Italia
Iscrizioni aperte tutto l’anno

Il percorso formativo in Giurisprudenza ha l’obiettivo generale di assicurare una formazione giuridica di base supportata da un costante aggiornamento sulle tematiche più attuali e controverse.

A tal fine, il Corso e gli insegnamenti in esso impartiti sono volti ad assicurare, per ciascuna area di riferimento, il possesso di una sicura capacità di ragionamento, di analisi e di collegamento tra le varie fonti del diritto, di capacità di comprensione dei problemi, di qualificazione giuridica, al fine di affrontare con competenza le questioni interpretative e applicative del diritto; è volto, inoltre, ad assicurare gli strumenti di base per l’acquisizione di una metodologia di studio, di interpretazione e di ricerca, applicabile in relazione agli sbocchi previsti.

Questi obiettivi formativi si realizzano mediante un itinerario che si snoda lungo le tappe tradizionali della formazione del giurista che passano attraverso i corsi obbligatori, nel quale è inclusa la possibilità di personalizzare il percorso di studi mediante la valorizzazione delle attività affini e integrative

Lo studente acquisisce la capacità di interpretare il diritto positivo anche alla luce delle soluzioni normative e degli orientamenti espressi nel panorama internazionale. Acquisisce la capacità di intraprendere percorsi di ricerca autonomi, volti all’individuazione di soluzioni operative originali per questioni anche nuove e complesse. È capace di impostare, in forma scritta e orale, ragionamenti per la trattazione rigorosa di questioni giuridiche, generali e specifiche, su fattispecie astratte e su casi concreti. È capace di comunicare efficacemente il proprio sapere, di utilizzare il linguaggio giuridico, sia in forma scritta che orale, di interagire proficuamente con il proprio interlocutore.

Gli sbocchi lavorativi del laureato ricadono su professioni come avvocato, magistrato o notaio, previo superamento dei relativi concorsi previsti dalla normativa vigente. Egli altresì può operare come esperto legale in impresa prestando la propria attività quale dipendente o consulente presso imprese che producono beni materiali (agricole, artigianali, industriali e manifatturiere), imprese che producono servizi (di credito, assicurative, di intermediazione finanziaria, di trasporto, telecomunicazioni, commercio e distribuzione, somministrazione di lavoro e ricerca del personale, di consulenza, di formazione professionale, di certificazione, di intermediazione commerciale). Infine, egli può operare come esperto legale in enti pubblici esercitando la propria professionalità a livello, nazionale e internazionale. In ambito nazionale, previo superamento di concorso indetto dalla Pubblica Amministrazione, può rivestire posizioni di elevata qualificazione a livello di governo locale (Comuni, Regioni, Province); negli Enti funzionali (ASL, Camere di Commercio, Università, Aziende pubbliche); nelle Organizzazioni nazionali (Governo, Parlamento); nell’Agenzia delle Imposte; negli Ispettorati del Lavoro. Egli può inoltre, svolgere l’attività di operatore dell’amministrazione giudiziaria (Cancellerie dei Tribunali e delle Procure).

Al corso di laurea possono iscriversi studenti in possesso di un qualsiasi titolo di studio di livello superiore (scuole secondarie di secondo grado, durata quinquennale), in grado di garantire una solida cultura di base, particolarmente nell’ambito storico-istituzionale e della storia del pensiero, affiancata dalla marcata attitudine al ragionamento astratto e sequenziale e da una sviluppata capacità di lavoro sui testi scritti complessi, nonché da elementi di conoscenza delle lingue straniere e di informatica, per assicurare la proficua frequenza negli studi.

Le modalità di verifica dei requisiti in ingresso sono disciplinate dal Regolamento didattico del corso di studio, ove sono altresì indicati nel dettaglio gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.

L’importo delle tasse può variare in base alla fascia di reddito individuale (non ISEE), così come determinato nella tabella sottostante:

 

Fascia Reddito imponibile lordo dell’anno solare precedente Prima rata

 

Seconda rata Totale

da versare

1 Fino ad € 31.000,00 € 1.300,00 € 700,00 € 2.000,00 
2 Oltre € 31.000,00 € 1.300,00 € 1.200,00 € 2.500,00

A tale importo, in caso di immatricolazione/trasferimento in ingresso, va aggiunto l’importo di euro 16,00 (sedici/00) della marca da bollo.

La tassa annuale può essere suddivisa in due rate:

  • la prima rata, di euro 1.300,00 (milletrecento/00), da versarsi contestualmente alla presentazione della domanda di immatricolazione (se effettuata prima del 10 maggio 2021);
  • la seconda rata dovrà essere pagata entro il 10 maggio 2021. A richiesta dello studente, che dimostri l’appartenenza alla fascia n. 1 (vedi tabella riportata sopra) l’importo della seconda rata sarà di euro 700,00 (settecento/00), anziché di euro 1.200,00 (millecento/00).

Lo studente che intenda avvalersi di detta riduzione dovrà collegarsi al portale studenti e, nel menù “Dati personali”, selezionare la voce “Dichiarazione dei redditi” e seguire la procedura indicata, allegando necessariamente uno fra i seguenti modelli: Mod. Unico o Mod. 730 dell’anno 2020 (riferito all’anno 2019). Gli studenti disoccupati/inoccupati dovranno caricare una dichiarazione sostitutiva di certificazione di disoccupazione/inoccupazione (ai sensi dell’art. 46, D.P.R. N. 445/00).

Una volta caricata tale documentazione sarà necessario contattare la Segreteria didattica (segreteria@iuline.it) per verificare la congruità dei documenti e procedere al ricalcolo manuale della seconda rata.

Tale procedura deve essere effettuata dallo studente prima della data di scadenza della seconda rata. Coloro che non avranno inoltrato la richiesta di riduzione della seconda rata saranno tenuti al pagamento della rata prevista per la fascia n.2 di cui sopra.

Coloro che si immatricoleranno dopo il 10 maggio 2021 dovranno effettuare il versamento della tassa di iscrizione (euro 2.000,00/2.500,00) in un’unica soluzione e presentare contestualmente all’immatricolazione l’eventuale domanda di riduzione della seconda rata.

Il pagamento della seconda rata effettuato oltre i termini stabiliti dall’Amministrazione (per i neo-immatricolati che effettueranno l’iscrizione prima del 10 maggio 2021) sarà soggetto al pagamento dei diritti di mora determinati come segue:

– ritardi fino a 30 giorni: mora € 30;
– ritardi superiori a 30 giorni: mora € 50;

Dopo l’immatricolazione online vengono assegnate allo studente le credenziali (username e password) per l’accesso alla piattaforma IUL.
All’interno della piattaforma IUL è possibile seguire le videolezioni in qualsiasi momento della giornata e da qualsiasi dispositivo. Per ogni disciplina sono disponibili materiali di supporto (slides e documenti in formato pdf) e podcast. Lo studente è assistito in tutto il percorso da un Tutor specializzato che attraverso il forum supporta tutta l’attività didattica e risponde alle richieste di approfondimento. Sono previsti, inoltre, incontri virtuali (sincroni) facoltativi che coinvolgono tutta la classe. Alla fine di ogni modulo, lo studente avrà la possibilità di sostenere delle prove intermedie (studio di singoli casi o project work).

Gli esami si svolgono in presenza e in forma orale in una delle sedi IUL convenzionate sul territorio italiano.

La durata del Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in “Giurisprudenza”, Classe LMG-01, è di cinque anni per un totale di 300 CFU (Crediti Formativi Universitari).

Per l’anno accademico 2020/2021 i periodi di inizio e di termine delle attività didattiche sono così fissati: 16 Novembre 2020 – 5 Giugno 2021.

I ANNO

SEMESTRE DENOMINAZIONE SSD CFU
Principi costituzionali IUS/08 9
Istituzione di diritto romano IUS/18 12
Diritto ecclesiastico IUS/11 6
Istituzioni di diritto privato IUS/01 18
Storia del diritto medievale e moderno IUS/19 9
Teoria generale del diritto IUS/20 6

 

II ANNO

SEMESTRE DENOMINAZIONE SSD CFU
Storia del diritto romano IUS/18 9
Istituzioni di diritto pubblico IUS/09 9
Diritto civile IUS/01 9
Diritto commerciale IUS/04 9
Diritto dell’unione europea IUS/14 9
Diritto penale IUS/17 15

 

III ANNO

SEMESTRE DENOMINAZIONE SSD CFU
Procedura penale IUS/16 15
Diritto amministrativo IUS/10 18
Diritto del lavoro IUS/07 12
Laboratorio di lingua inglese 6
Diritto dello Sport IUS/01 9

 

IV ANNO

SEMESTRE DENOMINAZIONE SSD CFU
Diritto internazionale IUS/13 15
Politica economica SECS-P/02 9
Filosofia del diritto IUS/20 9
Diritto privato comparato IUS/02 9
Informatica di base INF/01 9
Un insegnamento a scelta dello studente * 9

 

V ANNO

SEMESTRE DENOMINAZIONE SSD CFU
Diritto dell’economia IUS/05 6
Economia aziendale SECS-P/07 6
Diritto processuale civile IUS/15 15
Diritto fallimentare IUS/04 6
Un insegnamento a scelta dello studente* 9
Prova Finale 18
Totale 300

 

* di seguito il dettaglio degli esami a scelta previsti dal Piano di Studi, da sostenere tra il 4° e il 5° anno, per un totale di 18 CFU:

 

SEMESTRE DENOMINAZIONE SSD CFU
Principi di sicurezza informatica ING-INF/05 9
Tutela e protezione dei dati personali IUS/08 9
Economia internazionale SECS-P/02 9
Filosofia politica SPS/01 9
  • Immatricolazione ai Corsi di Studio: 24 Agosto 2020 - 16 Luglio 2021
  • Scadenza pagamento seconda rata: 10 Maggio 2021
  • Domanda di trasferimento in ingresso al primo anno: 28 Maggio 2021