Pedagogia sperimentale per un digital learning formativo

Corso di Laurea in
“Innovazione educativa e apprendimento permanente”

a.a. 2017/2018

 

 INSEGNAMENTO:

     PEDAGOGIA SPERIMENTALE PER UN DIGITAL LEARNING FORMATIVO 

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MPED/04; CFU: 12

I ANNO; II SEMESTRE

Docente: Prof.ssa Elena Mosa (scarica CV)

Tutor disciplinare: Dott.ssa Laura Coscia (scarica CV)

Scarica la scheda dell’insegnamento (PDF)

Qualifica e curriculum scientifico del docente

 

Elena Mosa è ricercatrice Indire dal 2005. Si è occupata di studiare le nuove forme di comunicazione ed espressione abilitate dalle ICT e le potenzialità metodologico-didattiche delle tecnologie a scuola soprattutto riferite all’ambito della formazione del personale docente. Si è occupata dei progetti del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD 2007-12) nel corso del quale Indire ha formato i docenti del progetto Digiscuola, dei piani di formazione sulla Lavagna Interattiva Multimediale e Sardegna Digitale e ha fornito supporto metodologico alle scuole coinvolte nelle sperimentazioni Cl@ssi 2.0 e Scuol@ 2.0. Ha   coordinato il progetto di formazione bended PON Didatec (2010-2014) finalizzato a promuovere le competenze digitali dei docenti delle regioni Obiettivo Convergenza.

Si è inoltre occupata della tematica relativa ai nuovi ambienti di apprendimento, anche in connessione con il più ampio tema dell’innovazione didattica nell’ambito del progetto Avanguardie educative il cui obiettivo principale è quello di creare i presupposti per mettere in atto un’innovazione trasferibile e sostenibile, attraverso le leve dell’autonomia scolastica. Ha esperienza di docenza in numerosi corsi di formazione in presenza e on line.

E’ autrice di diversi contributi e articoli a stampa e in versione digitale.
E’ referente della sezione “sviluppo professionale” della rivista mensile “Essere a Scuola” dell’Editrice Morcelliana.

 Articolazione dei contenuti e suddivisione in moduli didattici del programma

 

 

 

 

 

 

 

 

Il corso è articolato in tre parti.

Il primo modulo (6 marzo – 9 aprile 2018) è dedicato al tema della pedagogia sperimentale, con l’obiettivo di fornire un’introduzione generale degli aspetti fondanti della ricerca in ambito educativo, anche in connessione con le principali teorie dell’apprendimento.

Nel secondo modulo (10 aprile – 10 maggio 2018) viene proposto un excursus storico dall’avvento dei media analogici a quelli digitali in un reciproco rapporto di mediazione e rimediazione, con particolare attenzione allo studio delle peculiarità dei “linguaggi” dei media presi in esame.

Il modulo conclusivo (11 maggio – 8 giugno 2018) è dedicato ad una analisi della crisi della scuola italiana alla luce dei rapidi mutamenti introdotti dalla società della conoscenza. In questo modulo viene affrontato il tema dell’introduzione dei linguaggi digitali a scuola.

Tutti i moduli prevedono momenti di didattica erogativa (sotto forma di video lezioni), didattica interattiva (e-tivity, webinar e forum) e studio individuale. 

Obiettivi formativi OBIETTIVI FORMATIVI

A.      Conoscenza e capacità di comprensione dei principi di base della ricerca in ambito educativo e dei principi fondanti della Media Education.

B.      Conoscenza e capacità di comprensione applicate ai messaggi mediatici, ai linguaggi digitali, alla costruzione di ambienti di apprendimento.

C.      Autonomia di giudizio rispetto a contenuti veicolati attraverso i media.

D.      Abilità comunicative attraverso l’utilizzo di media diversi.

Risultati di apprendimento e competenze previste RISULTATI ATTESI

A.      Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomi.

B.      Capacità di comunicare informazioni attraverso i linguaggi digitali.

C.      Saper utilizzare i linguaggi digitali a scuola in maniera critica e consapevole.

D.      Saper progettare un intervento formativo finalizzato alla progettazione di ambienti di apprendimento efficaci.

 

Organizzazione  didattica DIDATTICA EROGATIVA

Ø  7 videolezioni

Ø   6 webinar

Ø  Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

Ø  1 forum di orientamento;

Ø  3   forum di approfondimento tematico (1 per ciascun modulo);

Ø  3  e-tivity

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Oltre ai testi consigliati per ciascun modulo sono previsti materiali didattici che possono essere :in formato pdf, articoli del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento.

Testi consigliati Testi consigliati:

 

Ø  J. D. Bolter, R. Grusin, Remediation, Competizione e integrazione tra media vecchi e nuovi, Guerini Studio, Milano, 2007

Ø  Ranieri, M. Le insidie dell’ovvio. Tecnologie educative e critica della retorica tecno centrica, ETS, 2011

Ø  Videolezioni, dispense e altri materiali resi disponibili in piattaforma.

 

Testi facoltativi:

Ø  Biondi, G., La scuola dopo le nuove tecnologie. Apogeo, Milano, 2007

Ø  Campione, V. (a cura di), Bagnara, S., Mosa, E., Tosi, L., Pozzi, S. Apprendere in digitale. Come cambia la scuola in Italia e in Europa, Guerini e Associati, Milano, 2014

 

Modalità di verifica in itinere Ø  e-tivity modulo 1

Ø  e-tivity modulo 2

Ø  e-tivity modulo 3

Ø  Interazioni nei forum tematici

Modalità di svolgimento dell’esame finale (scritto, orale, entrambi) Colloquio orale in presenza
Lingua d’insegnamento

Italiano