Informatica

Corso di Laurea in “Innovazione educativa e apprendimento permanente”
a.a. 2017/2018

 

INSEGNAMENTO: 

INFORMATICA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE: INF/01; CFU 12

I ANNO; I SEMESTRE

Docente: Prof. Andreas Robert Formiconi

Tutor disciplinare: Dott.ssa Isabella Bruni (scarica CV)

Scarica la scheda dell’insegnamento (PDF)

Qualifica e curriculum scientifico del docente

(max 20 righe)

Andreas Robert Formiconi, Prof. Associato presso Dip. Statistica, Informatica e Applicazioni, Università di Firenze.

Delegato del Rettore per lo sviluppo della didattica online.

Autore di più di cento pubblicazioni su riviste internazionali e atti di congresso internazionali, tutte sottoposte a processo di peer-rviewing.

Campi di ricerca:

  • medical imaging;
  • teoria delle ricostruzioni tomografiche;
  • teoria della collimazione delle radiazioni in medicina nucleare;
  • impiego di computer massicciamente paralleli (Cray, Cineca) per la ricostruzione di immagini mediche;
  • sistemi di e-learning per l’insegnamento dell’informatica;
  • strumenti WEB 2.0 e tecniche di social networking per l’insegnamento;
  • realizzazione di laboratori con computer didattici per la scuola primaria;
  • coding per la scuola primaria.
Articolazione dei contenuti e suddivisione in moduli didattici del programma

 

INDICE E DEFINIZIONE DEI CONTENUTI

L’insegnamento si articola in 2 moduli:

  • Modulo 1  – Il coding con Logo e dintorni
    E’ dedicato allo sviluppo delle nostre competenze con il coding finalizzato alla didattica ed affronta nel dettaglio i seguenti temi:

    • Richiamo nozioni informatiche di base
    • Coding per la didattica
    • Logo
    • Scratch
    • Costrutti software fondamentali
    • Turtle geometry, secondo Abelson & DiSessa, MIT Press 1986
    • Analisi di esperienze di coding situate in vari ordini di scuola
    • Pensiero computazionale
  • Modulo 2 – Il software libero
    Rappresenta un approfondimento sul software libero: è uno dei vari argomenti al lato del tema centrale di questo insegnamento ma è molto importante per le sue valenze tecniche, etiche e anche economiche.
Obbiettivi formativi e risultati d’apprendimento previsti e competenze da acquisire OBIETTIVI FORMATIVI:

A.      „ Conoscenza e capacità di comprensione
Comprendere e conoscere i costrutti software di base.
Saper fare la differenza fra linguaggi text-based e block-based.

B.      „ Conoscenza e capacità di comprensione applicate
Saper scrivere codice funzionante.

C.      „ Autonomia di giudizio
Avere la capacità di riflettere sul proprio operato nei confronti degli allievi e quella di gestire gli errori.

D.      „ Abilità comunicative
Saper guidare un allievo nelle attività di coding.

E.       „ Capacità di apprendere
Essere in grado di apprendere autonomamente nuove tecnologie software.

RISULTATI ATTESI:

A.      „ Utilizzo di libri di testo avanzati, conoscenza di alcuni temi   d’avanguardia nell’ambito della materia oggetto di studio

B.      „ Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e  per risolvere problemi nell’ambito della materia oggetto di studio
Saper insegnare il coding e, in particolare, saperlo utilizzare per complementare l’apprendimento di discipline STEM, con particolare riferimento alla matematica.

C.      „ Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomi.

D.      „ Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti.

E.       „ Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

Organizzazione della didattica DIDATTICA EROGATIVA

  • 8  video lezioni
  • Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

DIDATTICA INTERATTIVA

  • 1 forum di orientamento;
  • 2   forum di approfondimento tematico (1 per ciascun modulo);
  • 3 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica del profitto in itinere).

AUTOAPPRENDIMENTO
Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

Testi consigliati TEST OBBLIGATORI

  • A.R. Formiconi – Piccolo Manuale di LibreLogo – La geometria della Tartaruga – Versione 1.0 – settembre 2017 – CC 2.5 Italia.
Modalità di verifica in itinere L’accesso alla prova finale è subordinato allo svolgimento delle seguenti e-tivity:

  • 2 o più esercitazioni sugli argomenti dell’insegnamento con upload degli output nei forum didattici (facoltative);
  • redazione di un diario di tutto l’insegnamento preferibilmente realizzato con LibreOffice da consegnare almeno una settimana prima dell’esame.
Modalità di svolgimento dell’esame finale Colloquio orale in presenza.
Lingua d’insegnamento Italiano