Educazione ai media e alle forme simboliche

Corso di laurea in “Metodi e tecniche delle interazioni educative”

a.a. 2017/2018

 

INSEGNAMENTO:

EDUCAZIONE AI MEDIA E ALLE FORME SIMBOLICHE

 

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE: M-PED/01; CFU 12

2° ANNO; II SEMESTRE

Docente: Prof.ssa Immacolata Messuri

Tutor disciplinare: Dott.ssa Chiara De Matteis

Scarica scheda dell’insegnamento (PDF)

Qualifica e curriculum scientifico del docente

 

Immacolata Messuri è dottore di ricerca in “Teoria e storia dei processi formativi”, poi confluito in “Scienze dell’orientamento” della Scuola di dottorato in “Scienze filosofiche e sociali” presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università degli studi di Cassino.

E’ stata assegnista di ricerca presso il dipartimento di Scienze umane e sociali, con lavori di ricerca dai titoli “I documenti che normano le attività d’orientamento nel Lazio, nella Sicilia, nel Veneto” e “Piattaforme multimediali e nuovi modelli di imprenditorialità nel settore del turismo culturale”.

E’ ricercatore a tempo determinato di Pedagogia generale e sociale presso l’Università IUL.

I suoi principali interessi di ricerca sono relativi all’orientamento e alla formazione professionale, al counseling comunicativo-relazionale, ai nuovi modelli della comunicazione pedagogica nella società della globalizzazione, ai temi pedagogici della storia dell’utopia.

Su questi temi ha già pubblicato tre volumi scientifici e alcuni contributi in riviste specializzate o in volumi collettanei; altri sono in corso di pubblicazione.

Articolazione dei contenuti e suddivisione in moduli didattici del programma

 

INDICE E DEFINIZIONE DEI CONTENUTI

Il corso si articola in 4 moduli:

1.       Media, comunicazione e infanzia;

2.       Scuola, processo educativo e creatività;

3.       Educazione vs diseducazione ai media;

4.       Media, educazione e counseling.

Nel primo modulo si approfondiranno i concetti di media, comunicazione, media literacy, infanzia, con particolare riferimento alle competenze, alle abilità e all’imparare ad imparare.

Nel secondo modulo si approfondiranno i concetti di media, scuola, processo educativo, creatività, con particolare riferimento alla responsabilità della scuola, alla qualità del processo educativo e al rapporto tra la creatività e l’analisi critica.

Nel terzo modulo si approfondiranno i concetti di educazione, diseducazione, uso responsabile, abuso, con particolare riferimento allo sviluppo di stili di apprendimento nuovi ed efficaci.

Nel quarto modulo si approfondiranno i concetti di counseling, scuola, processo educativo, media, con particolare riferimento al supporto degli educatori nei processi di formazione ed apprendimento.

Obiettivi formativi OBIETTIVI FORMATIVI

A.      Conoscenza e capacità di comprensione

I candidati saranno in grado di conoscere gli elementi base dell’educazione ai media, con le loro ricadute teorico/pratiche.
B.      Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Essere in grado di sensibilizzare all’uso dei media in maniera più efficace e responsabile.

 

C.      Autonomia di giudizio

Utilizzare in maniera consapevole i mezzi di comunicazione di massa e i media digitali.

 

D.      Abilità comunicative

Interagire in maniera efficace con gli strumenti tecnologici.

 

E.       Capacità di apprendere

Sviluppare competenze di auto-regolazione nell’uso responsabile degli strumenti tecnologici.

 

Risultati d’apprendimento previsti e competenze da acquisire RISULTATI ATTESI

A.      Utilizzo di libri di testo avanzati, conoscenza di alcuni temi   d’avanguardia nell’ambito della materia oggetto di studio

Sviluppare competenze adeguate nella lettura e nell’interpretazione di testi relativi ai media.

 

B.      Approccio professionale al proprio lavoro e possesso di competenze adeguate per concepire argomentazioni, sostenerle e  per risolvere problemi nell’ambito della materia oggetto di studio

Migliorare l’approccio educativo/formativo nell’utilizzo di strumenti tecnologici.

C.      Capacità di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomi

Leggere in maniera critica gli stimoli che arrivano dal mondo circostante.
D.       Capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti

Auto-sviluppare un uso consapevole del linguaggio in rapporto ai mezzi di comunicazione di massa e ai media digitali.

 

E.       Capacità di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia
Capacità legata allo sviluppo di competenze di gestione e auto-gestione.

Organizzazione della didattica

 

DIDATTICA EROGATIVA

Ø  12 videolezioni

Ø  4 lezioni in sincrono

Ø  Podcast di tutte le video lezioni sopramenzionate.

 

DIDATTICA INTERATTIVA

Ø  1 forum di orientamento;

Ø  4   forum di approfondimento tematico (1 per ciascun modulo);

Ø  4 e-tivity strutturate (come descritte nelle Modalità di verifica del profitto in itinere)

 

AUTOAPPRENDIMENTO

Per ciascun modulo sono previsti materiali didattici: approfondimenti tematici, articoli del docente, letture open access, risorse in rete, bibliografia di riferimento, ecc.

Testi consigliati Testi consigliati

 

Ø  D. Buckingham, Il futuro della Media Literacy nell’era digitale, “Med Media Education. Studi, ricerche, buone pratiche”, 2010, 1, pp. 27-51.

http://riviste.erickson.it/med/it/2010/il-futuro-della-media-literacy-nellera-digitale/

Ø  C. Di Bari, Attualità dei Neil Postman: il modello ecologico tra sociologia, pedagogia e filosofia dell’educazione”, “Studi sulla Formazione”, 1, 2012, pp. 117-144.

http://www.fupress.net/index.php/sf/article/download/11653/11074

Ø  G. Cappello, Analisi critica vs. produzione creativa. Le nuove sfide della media education nell’era digitale, “Form@are”, 1, 2010, pp. 37-44.

http://www.fupress.net/index.php/formare/article/viewFile/12535/11870

 

Libro

Ø  Anichini, Boffo, Cambi, Mariani, Toschi, Comunicazione formativa, Apogeo Education, 2012: capp. 3 e 5.

 

Approfondimenti

 

Libro

Ø  Un testo segnalato dai corsisti.

 

Film

Ø  Lo and Behold. Internet: il futuro è oggi, Werner Herzog, 2016

Ø  001 Odissea nello spazio, Stanley Kubrick, 1968

Ø  The Net. Intrappolata nella rete, Irwin Winkler, 1995

Ø  The social network, David Fincher, 2010

Ø  Minority Report, Steven Spielberg, 2002

Ø  Il quinto potere, Bill Condon, 2013
Lei, Spike Jonze, 2013

Ø  C’è posta per te, Nora Ephron, 1998

Ø  Un volto tra la folla, Elia Kazan, 1957

Modalità di verifica in itinere L’accesso alla prova finale è subordinato allo svolgimento delle seguenti 4 e-tivity:

1.       Realizzazione di una scheda bibliografica di un libro a scelta dello studente e collegato alle tematiche del primo modulo;

2.       Esame uno dei film proposti, da realizzare dopo l’approfondimento teorico del secondo modulo;

3.       Esaminare un capitolo di un libro previsto dal programma e collegato alle tematiche del terzo modulo;

4.       Realizzare un progetto di counseling educativo, dopo l’approfondimento teorico del quarto modulo.

Modalità di svolgimento dell’esame finale Colloquio orale in presenza.
Lingua d’insegnamento Italiano